Istruzione e lavoro / Lavoro

Commenta Stampa

Vigili del fuoco: "Festeggeremo nei luoghi di lavoro insieme a pompieri da tre anni senza contratto"


Vigili del fuoco: 'Festeggeremo nei luoghi di lavoro insieme a pompieri da tre anni senza contratto'
08/09/2010, 11:09


ROMA - RdB/USB P.I. Vigili del Fuoco ha declinato l'invito, giunto dal Capo del Corpo Nazionale, Ing. Alfio Pini, a partecipare al Raduno dei Vigili del Fuoco che si svolgerà per tre giorni a Cortina d'Ampezzo a partire dal prossimo 10 settembre. RdB/USB VV.F. non condivide l'idea stessa di spendere risorse (soldi) ed energie per un raduno autocelebrativo del CNVVF, soprattutto in un momento in cui vengono richiesti grandi sacrifici ai lavoratori. L'ultima manovra Finanziaria prevede tagli feroci al Ministero dell'Interno, alle Regioni e agli Enti locali, colpendo settori cruciali per il benessere collettivo, come la sanità e l'istruzione, nonché per l'incolumità stessa dei cittadini, attraverso l'eliminazione di prerogative proprie ai Vigili del Fuoco quali le attività di prevenzione antincendio. Secondo RdB/USB, come Vigili del Fuoco abbiamo inoltre ben poco da festeggiare: da anni siamo senza aumenti contrattuali e dovremmo forse aspettare fino al 2014 per ricevere qualche elemosina sullo stipendio. I debiti dei Comandi provinciali VV.F. nei riguardi dei fornitori di servizi sono arrivati al punto che alcuni enti, come Enel, minacciano la chiusura della fornitura elettrica per morosità; così pure le officine che si occupano giornalmente della riparazione dei mezzi utilizzati per fare soccorso. Si taglia poi sulla composizione delle squadre di soccorso e sull'acquisto dei Dispositivi di Protezione Individuale, ovvero l'abbigliamento necessario ad affrontare gli interventi di soccorso, senza preoccuparsi della sicurezza sia dei lavoratori che dei cittadini. Scarseggiano le risorse per il pagamento delle competenze accessorie del personale, per le assunzioni e per i richiami del personale precario, così come per la riqualificazione del personale tutto. Con il passaggio del certificato di prevenzione antincendio ai privati, stabilito con l'ultima manovra Finanziaria del Governo (SCIA segnalazione certificata inizio attività), verranno poi a mancare ulteriori risorse che i Vigili del Fuoco facevano affluire nelle casse dello Stato, una parte delle quali venivano destinate alla formazione ed alla qualificazione del personale e all'Opera Nazionale di Assistenza dei Pompieri. Consapevoli che il Governo non patirà la mancanza di RdB/USB alla pseudo-festa di Cortina; preferiamo festeggiare il Corpo Nazionale con i tanti pompieri nei cortili e sulle autopompe, rimandando la visita in quella amena località di montagna a quando verrà almeno rinnovato il contratto di lavoro di categoria.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©