Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Villa Massa testimonial d'eccellenza nella formazione selezionata da Fondimpresa


Villa Massa testimonial d'eccellenza nella formazione selezionata da Fondimpresa
17/11/2010, 11:11


SORRENTO - Stefano Massa (nella foto), presidente di Villa Massa, l'azienda sorrentina produttrice di limoncello, è tra i testimonial di eccellenza selezionati da Fondimpresa, il più importante tra i Fondi interprofessionali per la formazione continua, insieme con i responsabili di aziende come: Stefanel, Gucci, Pasquinelli, Indesit-Company, Magnaghi-Aeronautica, Aeroporti-di-Roma, AnsaldoBreda, Poste-Italiane-Spa, Marazzi-Group, Sanofi-Aventis. L'appuntamento è per domani, giovedì 18 novembre alle ore 15,30, a Roma, nell'ambito del convegno "La Ripresa Parte dalla Formazione”, organizzato da Fondimpresa nell’Aula magna della Pontificia Università Lateranense (piazza San Giovanni in Laterano, 4). I lavori saranno aperti dall’intervento del presidente di Fondimpresa, Giorgio Fossa, a seguire la relazione del direttore generale, Michele Lignola mentre Oscar Giannino coordinerà il dibattito tra la presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia e i segretari generali di Cgil Cisl e Uil, Camusso, Bonanni e Angeletti per le conclusioni che sono affidate al ministro del Lavoro Maurizio Sacconi. Per Fondimpresa la formazione è, nell’economia moderna, fattore determinante per lo sviluppo. Nella fase recessiva, è indispensabile per prendere il treno della ripresa, ed è per questo che ha chiamato a confrontarsi i vertici delle parti sociali e il ministro del Lavoro in un convegno che presenterà i dati di un’attività in crescita esponenziale: un milione di lavoratori formati in meno di quattro anni, con ampia partecipazione della piccola e media impresa. Accanto alle cifre, ci sarà la testimonianza filmata di alcune tra le aziende che meglio hanno saputo cogliere, per il proprio specifico settore, le opportunità fornite dal sistema di finanziamento del Fondo, a testimonianza di quanto la formazione sia fondamentale per gli obiettivi di espansione sui mercati internazionali, per recuperare competitività e per riqualificare le professionalità messe a rischio dalla crisi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©