Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Volkswagen e IG Metall: concluse positivamente le trattative salariali


Volkswagen e IG Metall: concluse positivamente le trattative salariali
13/02/2011, 12:02

La Volkswagen e il sindacato dei metalmeccanici IG Metall hanno concluso positivamente le trattative salariali. Dal 1° maggio 2011 la retribuzione base aumenterà del 3,2% e nel contempo ogni Collaboratore riceverà un bonus una tantum pari all'1% della propria retribuzione base annua, per un minimo di 500 Euro. Viene così anticipato di otto mesi l'aumento della retribuzione base. Horst Neumann, Membro del Consiglio di Amministrazione del Gruppo Volkswagen con la Responsabilità per le Risorse Umane, ha affermato: “L'Azienda e IG Metall hanno concluso un accordo equo che coniuga aumento salariale e mantenimento della competitività”. Il contratto aziendale della Volkswagen, l'Haustarif, si orienterà anche in futuro al contratto d'area dell'industria metalmeccanica. “Garantisce la nostra competitività come parte del settore”.
 
Di seguito i capisaldi dell'accordo:
 
Pagamento una tantum: Volkswagen e IG Metall si sono accordati per un pagamento una tantum ad ogni Collaboratore, pari all'1% della relativa retribuzione base annua, per un minimo di 500 Euro. Il responsabile della trattativa della Volkswagen, Jochen Schumm, ha sottolineato: “Contrariamente ad aumenti fissi, questo rappresenta un chiaro aumento dell'1% per tutti, con tutte le implicazioni sociali del caso”.
 
Aumento della retribuzione base del 3,2%: “L'aumento della retribuzione base tiene conto delle condizioni economiche generali dell'Azienda”, afferma Schumm. Per quanto concerne la retribuzione base, la Volkswagen segue da tempo gli andamenti salariali dell'industria metalmeccanica. Questo perché “aumenti del minimo tabellare, per essere sostenibili, devono tener conto dell'efficienza economica del settore. Si tratta di un requisito essenziale per la competitività delle Sedi della Volkswagen in Germania”.
 
Aumento della retribuzione base anticipato di 8 mesi: secondo il contratto d'area dell'industria metalmeccanica, l'aumento salariale entrerà in vigore dal 1° gennaio 2012. A tal riguardo, Schumm si è così espresso: “IG Metall ha stipulato questo contratto d'area in un momento di crisi. Nel frattempo, però, la congiuntura economica è migliorata. Non sarebbe quindi corretto che i nostri collaboratori ricevessero un aumento solo a partire dal 2012. Lo anticiperemo di 8 mesi, al 1° maggio 2011.
 
1

Durata: contrariamente a quanto avviene nell'industria metalmeccanica (23 mesi), il nuovo contratto aziendale avrà una durata di 16 mesi (1° febbraio 2011 - 31 maggio 2012). Schumm ha così commentato: “La durata inferiore del nostro accordo è una condizione che ci avvicina al contratto d'area, a riprova di quanto il contratto aziendale della Volkswagen tenga conto dello sviluppo della concorrenza nel settore”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©