Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Whirlpool con gli atleti italiani alle Paralimpiadi di Londra


Whirlpool con gli atleti italiani alle Paralimpiadi di Londra
28/08/2012, 10:58

La multinazionale degli elettrodomestici ripete l'iniziativa dei Giochi Olimpici con gli atleti italiani originari dei territori di Varese, Napoli, Siena e Trento che saliranno sul podio alle Paralimpiadi. Balzardi: «Vogliamo essere vicini ad atleti che, per le difficoltà che devono superare, sono veri campioni nella vita di tutti i giorni».

Stessi premi, stessa formula delle Olimpiadi che si sono tenute dal 27 luglio al 12 agosto, ma con quel supplemento di senso che portano con sé le Paralimpiadi. Whirlpool EMEA ripete, in occasione dei giochi per atleti disabili, l'iniziativa studiata per Londra 2012; premiare gli azzurri da podio originari dei territori su cui sono insediati i siti della multinazionale (Varese, Napoli, Siena e Trento) con degli elettrodomestici. I premi saranno: alle medaglie d'oro il set completo dei prodotti che occorre per una cucina, il frigorifero side by side per quelle d'argento e una lavatrice con apposito programma di lavaggio Sport per le medaglie di bronzo.
«Se in occasione dei Giochi olimpici, abbiamo pensato di festeggiare gli azzurri medagliati che ci hanno rappresentato a Londra premiandoli con degli elettrodomestici, ci sembra ancor più significativo testimoniare la nostra vicinanza agli atleti paralimpici con lo stesso riconoscimento -afferma Stefano Balzardi, il vice president Procurement & Quality Whirlpool EMEA. Su questi atleti i riflettori si accendono in poche occasioni, ma non bisogna dimenticare che per ottenere le loro prestazioni hanno dovuto superare ostacoli che fa di tutti loro dei campioni e degli esempi. In azienda, tramite Health Works, il nostro programma di salute e benessere per i dipendenti, la pratica sportiva è promossa e incentivata, ed è guardando a questi atleti, ai benefici che sono riusciti a ottenere con la loro attività, che si può comprendere ancora meglio l'importanza del fattore sport nella vita».
Esattamente come per i Giochi Olimpici il criterio utilizzato per l'assegnazione dei premi agli azzurri medagliati è quello della territorialità, fattore caratterizzante dell'attività di una multinazionale come Whirlpool che intrattiene legami fortissimi con il tessuto economico e sociale dove sono presenti i propri siti. La premiazione degli atleti avverrà presumibilmente a settembre, con l'intento di raccogliere tutti gli atleti, normodotati e disabili, nei siti Whirlpool e di rendere possibile l'incontro con i lavoratori.
«Ci auguriamo che le medaglie che gli azzurri alle Paralimpiadi possano conquistare più medaglie di quelle vinte nei Giochi delle scorse settimane -conclude Balzardi-; avere nelle nostre fabbriche i protagonisti dei giochi sarà un momento emozionante, interessante per chi ama lo sport, ma anche e soprattutto ricchissimo nei suoi risvolti umani». 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©