Istruzione e lavoro / Imprese

Commenta Stampa

Young Entrepreneurs’Alliance Summit

Imprenditori Confindustria partecipano a Final Comuniquè

Young Entrepreneurs’Alliance Summit
21/06/2013, 12:56

NAPOLI - Mosca, dal 15 al 17 giugno, 400 giovani imprenditori provenienti dai 20 paesi più industrializzati del mondo si sono riuniti presso il centro tecnologico di Skolkovo, per il G20 Young Entrepreneurs’ Alliance Summit.

 

Per promuovere la ripresa economica sono state individuate quattro aree prioritarie di intervento:

  • Potenziamento infrastruttura e servizi digitali, per favorire la cooperazione nazionale ed internazionale attraverso interventi quali diffusione di banda larga, servizi di e-government, trasparenza nella pubblicazione dei contenuti e circuiti di pagamento elettronici;
  • Rafforzamento capacità di innovazione e networking, considerate competenze necessarie sia per i nuovi imprenditori che per i loro collaboratori attraverso interventi quali diffusione cultura imprenditoriale e responsabilità sociale di impresa, progetti di alternanza scuola-lavoro;
  • Semplificazione diritto societario e del lavoro, per consentire più agevolmente alle piccole e medie imprese di crescere attraverso interventi quali armonizzazione del diritto del lavoro con riferimento ad assunzioni nelle start-up, procedure di conciliazione semplificate, revisione del diritto fallimentare, riduzione del cuneo fiscale per favorire innovazione ed iniziative imprenditoriali socialmente utili;
  • Accesso a finanziamenti, per favorire la nascita di start-up e la crescita delle aziende esistenti attraverso interventi quali creazione di prodotti finanziari idonei alle diverse fasi di crescita, banche di sviluppo in grado di promuovere la cooperazione internazionale, regolamentazione di forme di finanziamento innovative.

 

Le proposte sono state consolidate in un Final Communiqué redatto con il contributo di 28 Giovani Imprenditori di Confindustria e consegnato ad Alexander Shokin, Chairman del B20 e Presidente dell’Unione degli Industriali ed Imprenditori Russi, in cui è stata sottolineata l’urgenza di creare una task force composta da tutti gli stakeholders con l’obiettivo di presentare un piano d’azione in occasione del G20 governativo del 2014 in Australia.

 

Alla stesura del Communiqué ha contribuito anche il Presidente dei Giovani Imprenditori del Mezzogiorno, Giovanni Soffietti che, con una delegazione di GI del Sud, ha partecipato al G20 di Mosca ed ha evidenziato come per affrontare i problemi della crisi economica e della disoccupazione occorre creare le condizioni per la ripresa utilizzando, quale leva principale, le capacità dei giovani, soprattutto quelle dell’innovazione atteso, che per mentalità e per conoscenze, i giovani sono in grado di affrontare l’evoluzione tecnologica in modo più dinamico e reattivo, e di coglierne le relative opportunità.

 

I Gi del Mezzogiorno sono, infatti, attivamente impegnati nei territori delle rispettive regioni per favorire il processo della trasformazione della conoscenza in ricchezza comune e conseguente creazione di valore per la società. “L’aggiornamento dei sistemi educativi, accademici e formativi è fondamentale per fare in modo che il sapere non rimanga nei libri ma possa essere utilizzato per il bene comune creando imprese e posti di lavoro” dichiara il Presidente Soffietti “per questo anche in occasione del G20 di Mosca abbiamo sottolineato quanto sia importante rafforzare la capacità di innovazione e di networking”.

 

Tra gli speaker che hanno partecipato ai lavori della convention moscovita, Jonathan Ortmans, Presidente di Global Entrepreneurship Week, Jeff Hoffman, imprenditore seriale (priceline.com, uBid.com e ColorJar). A latere del Summit, i Giovani Imprenditori di Confindustria hanno incontrato l’Ambasciatore d’Italia a Mosca, Antonio Zanardi Landi, ed il Presidente di Confindustria Russia, Vittorio Torrembini.

 

L’impegno e la collaborazione ed il dialogo tra le 20 Associazioni aderenti alla G20 YEA proseguirà in vista della Leadership Assembly in Arabia Saudita e del  Summit in Australia nell’estate 2014.

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©