Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Bossi: governo ok, ma nuova lotta sull’emergenza campana

È sui rifiuti che il Carroccio si mette di traverso

Lunedì a Montecitorio il dl per l’emergenza napoletana

È sui rifiuti che il Carroccio si mette di traverso
16/07/2011, 10:07

ROMA – Dall’arresto di Alfonso Papa, passando per la Manovra con i tagli “fantasma” alla politica, fino ad arrivare al decreto legge sui rifiuti. Passata l’approvazione lampo delle misure economiche, Umberto Bossi assicura che l’esecutivo andrà avanti, ma comunque il Carroccio si prepara ad una nuova lotta, che quasi sicuramente avrà inizio lunedì, quando a Montecitorio arriverà il decreto legge per risolvere l’emergenza rifiuti in Campania.
Un doppio incontro si è consumato ieri tra il leader della Lega e il Cavaliere: il primo, nelle sale del governo, mentre era in corso la votazione sulla Manovra, insieme anche a Giulio Tremonti e andato “ottimamente” come ha riferito lo stesso senatur; il secondo, in serata, rientrando sullo stesso volo di Stato a Milano. Rapporti saldi e sereni tra i due leader, a quanto pare. O almeno, così sono di facciata. Anche se l’avvertimento di Bossi è stato chiaro: il governo “non può mai stare tranquillo” e per un esecutivo tecnico, senza la Lega, “non ci sarebbero i numeri”.
Ma, proprio lunedì, arriverà in Aula il decreto rifiuti, su cui il governo non sarebbe però intenzionato a mettere la fiducia. Il Carroccio, confermano i deputati leghisti, al momento resta sulla linea di bocciare un provvedimento “insufficiente”, anche se si deciderà “in corso del dibattito in Aula”. Ma la posizione è sempre la stessa: i rifiuti “sono un problema di Napoli, non della Lega”. Sembra che proprio in materia di rifiuti il Carroccio sia sempre più intenzionato a mettersi di traverso. Cosa succederà dal momento che proprio il leader della Lega pare sia stato “sondato” in questi giorni dall’opposizione, che punta proprio sui lumbard per affondare il governo ?

Commenta Stampa
di Antonio Formisano
Riproduzione riservata ©