Politica / Napoli

Commenta Stampa

A Napoli, piazza Antonio de Curtis in arte Totò


A Napoli, piazza Antonio de Curtis in arte Totò
16/04/2012, 13:04

In occasione del 45esimo anniversario della morte del grande Totò, Gennaro Capodanno, presidente del Comitato Valori collinari, che sul social network Facebook ha fondato un gruppo dal titolo: “ Noi amiamo Totò “ al link http://www.facebook.com/groups/noiamiamototo/ rilancia al sindaco di Napoli la proposta d’intitolare al “principe della risata” un’importante piazza del capoluogo partenopeo.



“ Fino ad oggi le amministrazioni comunali che si sono succedute a Napoli – afferma Capodanno – hanno fatto ben poco per il grande artista, del quale ancora oggi a 45 anni dalla scomparsa avvertiamo la mancanza ed al quale tante persone, in tutto il mondo, sono legate da profondo affetto e stima. Totò ha dato tanto a Napoli, ma, anche da morto, ha ricevuto molto poco dai governanti che si sono succeduti in quasi mezzo secolo alla guida della Città. Al punto che ancora una volta in questi giorni si rimanda, dopo oltre 16 anni dal primo annuncio e dopo continui e ripetuti rinvii, l’apertura del museo di Totò che dovrebbe sorgere, ma a questo punto il condizionale è d’obbligo, nel Palazzo dello Spagnuolo in via Vergini, a pochi metri da quella via Santa Maria Antesaecula dove il Principe Antonio De Curtis era nato “.



“ E’ una vergogna alla quale auspichiamo che l’attuale amministrazione voglia finalmente porre rimedio – continua Capodanno -. Non solo rimuovendo tutti gli ostacoli anche di carattere economico che sino ad ora hanno impedito, a distanza di circa mezzo secolo, l’apertura del museo ma anche con una serie dì’iniziative, che, peraltro, sono mancate anche in occasione dell’odierno anniversario, per ricordare il grande artista “.



“ Tra le altre, peraltro a costo zero – puntualizza Capodanno – rilancio la proposta d’intitolare a Totò, al quale attualmente è intitolata una delle tante traverse su via Foria, una delle più e belle importanti piazze di Napoli ponendo sulla lapide la dizione: “ Piazza Antonio de Curtis, in arte Totò “.



“ E affinché, passato quest’ennesimo anniversario, la richiesta non resti, come tante altre, solo sulla carta – aggiunge Capodanno -, propongo operativamente che la scelta cada su una delle più belle piazze della città, piazza degli Artisti, nel cuore del quartiere collinare. Quale migliore omaggio al principe della risata che intitolargli una piazza posta al centro di decine di strade che portano il nome di grandi artisti di tutte le epoche, che hanno vissuto o operato nella città partenopea, ma che sono conosciuti in tutt’Italia, se non nel mondo? A Totò, artista tra gli artisti, non avrebbe che potuto fare piacere “.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©