Politica / Parlamento

Commenta Stampa

La Commissione Affari Costituzionali ha dato il via libera

A settembre, in Parlamento una legge contro l'uso del burqa


A settembre, in Parlamento una legge contro l'uso del burqa
02/08/2011, 16:08

ROMA - A settembre, tra i provvedimenti che verranno esaminati dalla Camera dei Deputati, ci sarà una legge che dichiarerà illegali il burqa e il niqab, i classici copricapi femminili che nel primo caso coprono integralmente il viso, lasciando solo una finestrella per poter vedere e nel secondo lasciano scoperti solo gli occhi. La norma è stata presentata dalla deputata marocchina del Pdl Souad Sbai, ed è stata approvata dalla Commissione Affari Costiutuzionali.
L'onorevole Sbai ha spiegato che questa norma si allinea con i provvedimenti già in vigore in Francia e in Belgio ed ha aggiunto: "Ce la chiedono (la legge, ndr) le donne segregate, umiliate e oppresse che ogni giorno aiutiamo a risorgere dal proprio triste destino. Questa legge è per le donne, sì, ma vuole anche rendere chiaro a tutti coloro che le vorrebbero segregate, che un burqa non è un diritto di libertà, ma solo e sempre un’aberrante imposizione".
In realtà, l'onorevole Sbai dimostra la stessa implacabilità di una talebana. Se si fosse scomodata a guardare i veri risultati della legge applicata in Francia e in Belgio, avrebbe visto cosa è successo: le donne che prima portavano questi copricapi ora vietati, ora sono segregate a casa, impossibilitate ad uscire(e quelle rare volte che lo fanno indossano comunque burqa e niqab, sperando di non incappare nella Polizia). Pur restando da chiarire, come si fa a dire che tutte quelle che indossano questi copricapi lo fanno perchè costrette...

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©