Politica / Politica

Commenta Stampa

A Torre del Greco “le primarie delle idee”


A Torre del Greco “le primarie delle idee”
13/02/2013, 11:10

La politica fatta di idee. Quelle del popolo, che vengono dal basso ed hanno bisogno di essere ascoltate. Si chiama "Le primarie delle idee" il nuovo appuntamento politico realizzato dal gruppo Giovani Democratici di Torre del Greco. Un momento di confronto tra i candidati alla Camera e al Senato per il Partito Democratico alle prossime elezioni politiche e la società civile, che si terrà all'Hotel Holidays di via Litoranea il prossimo mercoledì 13 febbraio alle ore 18.00.

Al centro del dibattito i giovani, ed i problemi legati all'area vesuviana, da affrontare in compagnia di esponenti ben noti al territorio provinciale napoletano. Da Luisa Bossa, ex sindaco di Ercolano e deputata uscente, ad Enzo Cuomo, sindaco di Portici e candidato al Senato; da Guglielmo Vaccaro, già onorevole nella passata legislatura e nativo di Pompei, ad Angelica Saggese, segretaria comunale di Agerola.

"Vogliamo affrontare i temi nevralgici del nostro territorio - dice Carlo Ceglia, tra gli organizzatori dell'evento - Vogliamo parlare fin da subito, con chi rappresenteràla Campaniain Parlamento, di quelli che sono i problemi che affliggono la nostra terra e delle possibili soluzioni da trovare insieme. E' necessario un discorso a monte sulla depurazione delle acque, il recupero della balneabilità, la pianificazione territoriale, il recupero delle strutture abbandonate, la problematica TARSU, etc. Lasceremo ampio spazio ai cittadini di poter argomentare e segnalare le loro idee. Con questo tentativo diamo voce a chi non si rassegna a contribuire alla vita pubblica solo il giorno delle elezioni".

"L'iniziativa del 13 Febbraio,  - conferma Giuseppe Stasio, segretario cittadino dei Giovani Democratici - la cui organizzazione è interamente gestita dai giovani del territorio, sarà il punto di partenza di un progetto ampio, lungimirante. Noi giovani siamo la vera risorsa di questo territorio, e per far si di creare delle reali prospettive di sviluppo abbiamo deciso di mettere in campo una serie di proposte da portare alla Camera e al Senato con il contributo dei parlamentari di zona. E' giunto il momento che la politica si assuma le sue responsabilità, guardandoci negli occhi e stringendoci la mano." 

 

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©