Politica / Politica

Commenta Stampa

Abusivismo, IDV: "parcheggi interrati hanno distrutto la costiera"


Abusivismo, IDV: 'parcheggi interrati hanno distrutto la costiera'
10/07/2012, 17:07

“Prendo atto che finalmente anche il sen. Lauro e il Partito Democratico hanno preso a cuore il fenomeno della proliferazione dei garage interrati, definito dai mezzi di stampa ‘boxlandia’ e che sta distruggendo gli agrumeti della Penisola sorrentina”.
Ad affermarlo, in una nota, e’ Giovanni Antonetti (Idv), coordinatore dell’Italia dei Valori in Penisola sorrentina, a margine del dibattito politico di questi giorni sul fenomeno edilizio in Costiero.
“L’Italia dei Valori e’ da tempo intervenuta a tutti i livelli istituzionali presentando un’interrogazione parlamentare a firma del presidente Antonio Di Pietro e dell’on. Antonio Palagiano e un’interrogazione regionale presentata dal gruppo Idv campano, in aggiunta agli interventi specifici sullo scempio del parcheggio in via Rota a Sorrento, quali l’interrogazione provinciale a firma del capogruppo Caterina Pace, gli innumerevoli esposti alla procura della Repubblica di Torre Annunziata e la raccolta firme per ripristinare le alberature all´interno del fondo”, prosegue Antonetti.
“Constatare che anche esponenti di altre forze politiche abbiano deciso di combattere questo fenomeno che ha radici nella criminalita’
organizzata, rappresenta per me un motivo di soddisfazione, poiche’
quando e’ in ballo la difesa del territorio non dovrebbero esistere distinzioni tra destra e sinistra -si legge ancora nella nota-.
Davanti a tale scempio, che coinvolge anche pezzi ‘deviati’ delle amministrazioni locali sarebbe da irresponsabili tirarsi fuori e fare finta di niente. Ci auguriamo che quella del sen. Lauro -conclude
Antonetti- non sia una posizione a titolo personale e che egli possa esercitare una moral suasion sul Pdl regionale, affinche’ venga abrogata quella odiosa norma che sopprime il termine massimo di 36 mesi oltre i quali i box invenduti entrerebbero nella disponibilita’
dei Comuni. In un momento di crisi economica come quello che stiamo attraversando, verrebbero restituite risorse vitali alle amministrazioni comunali e si darebbe un preciso segnale alla criminalita’ organizzata che ha visto nell'investimento dei box interrati uno strumento straordinario per il riciclo dei fondi sporchi”.

Commenta Stampa
di Arianna Piccolo
Riproduzione riservata ©