Politica / Regione

Commenta Stampa

Acerra, la Regione decide per il passaggio a Sud della Tav


Acerra, la Regione decide per il passaggio a Sud della Tav
31/10/2012, 15:37

Il presidente della Giunta Regionale della Campania, On. Stefano Caldoro, alle ore 11,30, ha comunicato via telefono, durante la seduta del Consiglio comunale, al Sindaco di Acerra Raffaele Lettieri, l’approvazione della delibera n.540 del 2012 di Giunta Regionale che modifica – tenuto conto della posizione espressa dal Comune di Acerra - il percorso della linea “Alta velocità Napoli - Cancello” sulla scorta dello studio tecnico economico comparativo predisposto da Rfi per la tratta Napoli – Cancello, esprimendo il consenso sul progetto preliminare del 2009, attualmente in istruttoria, che prevede la soluzione esterna (con passaggio a Sud) del centro abitato di Acerra.

Il progetto del passaggio a Sud della Tav libererà finalmente la vasta area attualmente interessata dalla tratta ferroviaria e dai passaggi a livello nel centro del Comune di Acerra, aree che saranno destinate a riqualificazione ambientale e urbanistica.

Viva soddisfazione è stata espressa dal primo cittadino di Acerra, Raffaele Lettieri: «Ringrazio il presidente della Giunta Regionale, Stefano Caldoro, l’assessore regionale ai trasporti e viabilità, Sergio Vetrella, l’assessore regionale ai rapporti con i Comuni e Province, Pasquale Sommese, e la Giunta tutta, per aver ascoltato le ragioni della Città di Acerra. Ringrazio, inoltre, il ministro per la coesione territoriale Fabrizio Barca, il ministro per le infrastrutture e trasporti, Corrado Passera, ed i loro delegati, per l’attenzione rivolta alla nostra comunità.

Annuncio – continua anche il sindaco Lettieri – il ritiro del ricorso presentato dal Comune di Acerra al Capo dello Stato contro la delibera della Regione del marzo 2012 con cui si modificava il tracciato, facendo passare il treno nel centro cittadino. Una decisione che consentirà di accelerare l’iter per la realizzazione della Tav in Campania, opera fondamentale per lo sviluppo di questo territorio, proprio a dimostrazione che questa città sa dare fede agli impegni assunti non facendo mai venire meno il proprio sacro compito di istituzione».

«Rispetto al precedente tracciato – conclude ancora il primo cittadino - abbiamo fatto un ulteriore passo in avanti perché chiediamo la certezza dei tempi per la liberazione delle aree attualmente interessate dai binari e per la loro futura destinazione, da condividere insieme agli altri partner pubblici, in primis la Regione Campania».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©