Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Afghanistan, Porfidia: "Pronti a ritirare nostro sostegno alla missione se non si hanno tempi certi per il ritiro"


Afghanistan, Porfidia: 'Pronti a ritirare nostro sostegno alla missione se non si hanno tempi certi per il ritiro'
25/07/2011, 14:07

Roma, 25 Luglio 2011- "La notizia del nuovo caduto mi ha raggelato, un altro ragazzo di 28 anni che muore in guerra. Non riesco più ad accettare questo stato di cose e sono pronto a ritirare il mio sostegno alla missione” lo dichiara l’on. Americo Porfidia di Noi Sud e membro della Commissione difesa alla Camera dei deputati “Esprimo il più profondo sentimento di vicinanza per la famiglia del primo caporalmaggiore David Tobini, sperando che presto tutti i ragazzi italiani possano tornare in Patria per riabbracciare i propri cari. Allo stesso tempo spero che possano migliorare le condizioni del militare ferito. Non sono più chiari gli obiettivi della nostra presenza nello scenario afgano che sempre più assomiglia ad una sabbia mobile. Chiediamo al governo – dichiara l’on Porfidia di comune accordo con l’on. Iannaccone e l’on. Belcastro – dei tempi certi per il programma di rientro delle nostre truppe, a cominciare dall’imminente voto sul rifinanziamento alle missioni internazionali, altrimenti siamo pronti a ritirare il nostro sostegno in Parlamento sull’argomento. I soldi spesi in guerra dovranno essere dirottati sul piano di rilancio infrastrutturale del Sud Italia. Il Sud è stufo di essere il serbatoio dei militari in missione”



Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©