Politica / Regione

Commenta Stampa

AGCOM: Circoli Ambiente: "chiediamo le dimissioni di Calabrò"


AGCOM: Circoli Ambiente: 'chiediamo le dimissioni di Calabrò'
24/05/2011, 16:05

(24 maggio) – “Stiamo denunciando da mesi il monopolio informativo degli anti-nuclearisti: dopo Fukushima si è registrata la più grande escalation demagogica della storia d’Italia ed a molti Italiani oggi è stata inculcata la paura per il nucleare, che invece è una fonte economica, sicura e pulita. Nonostante ciò, di fatto l’AGCOM non prende in considerazione i nostri esposti che erano rivolti prima a rispettare la ratio e poi anche il dettato della normativa sulla par condicio se non per fare dei semplici ‘richiami’ alla RAI: mentre il Presidente della Commissione di Vigilanza ci rassicurava sul suo impegno, il Presidente dell’AGCOM si preoccupava di intervenire per sanzionare solo le emittenti che ospitavano il Presidente del Consiglio senza concedere mai alcuna interazione ad un soggetto politico referendario accreditato come i Circoli dell’Ambiente. Se i vari TG1, TG4 ed altri hanno violato la par condicio sulla tematica elettorale, non altrettanto hanno fatto Annozero ed altri programmi? E perché Santoro, che sembra intoccabile, è stato solo richiamato e non gli è stata comminata alcuna sanzione? È per tale motivo che, condividendo in pieno anche quanto dichiarato dall’On. Fabrizio Cicchitto, Capogruppo PdL alla Camera, noi chiediamo con forza le dimissioni del Presidente dell’AGCOM e chiediamo al Parlamento di riformare la normativa sulla par condicio ed eliminare una Autorità Garante che non funziona.”

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©