Politica / Parlamento

Commenta Stampa

AGCOM MULTA SANTORO E FAZIO


AGCOM MULTA SANTORO E FAZIO
22/01/2009, 08:01

Incredibile a dirsi, ma prevedibile, data la situazione. L'AGCOM, che non interviene mai per punire chi dileggia, offende, chi taglia fuori dall'informazione metà del Parlamento (qualsiasi riferimento a quello che avviene sulle reti Mediaset e su RAI1 e RAI2 è volontario), riservando oltre l'80% del tempo al governo, improvvisamente si è svegliata, calando la sua scure su due programmi specifici. Il primo per cui è stata proposta una multa di 10 mila è stato Fabio Fazio, il quale osò invitare Marco Travaglio nella sua trasmissione "Che tempo che fa". Trasmissione durante la quale Travaglio prese in giro bonariamente Renato Schifani, Presidente del Senato; ma soprattutto disse molte cose vere su di lui.

Il secondo a cadere sotto l'accetta dell'AGCOM è stato Michele Santoro e la sua trasmissione Anno Zero (nella quale, per inciso, è ospite fisso Marco Travaglio). Per lui, richiesta di multa di 50 mila euro, per una puntata in cui si parlò del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Solo un caso accidentale che questo sia avvenuto meno di una settimana dopo che Santoro ha fatto l'unica trasmissione in Italia in cui si sia parlato dell'aggressione israeliana in termini non iper-elogiativi per Israele?

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©