Politica / Regione

Commenta Stampa

Aggressione sindacalisti, dichiarazione congiunta Nappi - Romano


Aggressione sindacalisti, dichiarazione congiunta Nappi - Romano
02/02/2012, 17:02

In merito all’aggressione subita questa mattina da alcuni sindacalisti, prima che potesse avere inizio un incontro con le parti sociali sulle trattative che riguardano la Astir, Arpac Multiservizi e la ex Jacorossi, convocato dalla Regione Campania, l'assessore al Lavoro Severino Nappi e l'assessore all'Ambiente Giovanni Romano, hanno rilasciato la seguente dichiarazione congiunta:

"La Giunta regionale della Campania sta lavorando duramente,
nonostante la sfavorevole congiuntura economica nazionale e
internazionale, per trasformare le antiche e gravissime inefficienze nel campo delle società partecipate pubbliche, che si sono tradotte in buchi di bilancio enormi ed hanno generato sacche di precariato
senza futuro, in autentiche prospettive di lavoro e di sviluppo.

“In questo clima è inaccettabile che si impedisca il corretto svolgimento
di incontri con le organizzazioni sindacali, cercando di allontanare
alcune sigle.

“Sin dal primo momento questa Giunta ha ritenuto decisivo il ruolo delle parti sociali in quest’ambito, innanzitutto per la salvaguardia dei livelli occupazionali. Ne è prova la centralità delle politiche del lavoro e l'istituzione della cabina di regia. L'aggressione ai rappresentanti delle confederazioni Cgil, Cisl e Uil, convocate per discutere, con altre sigle autonome, del piano industriale della costituenda "Campania Ambiente e Servizi", è il frutto di cattive abitudini e della volontà di prevaricazione di
alcuni. Un atto di violenza che non accettiamo: è per questo che la
riunione non si è tenuta ed è stata aggiornata alla prima data utile”, concludono gli assessori Nappi e Romano.



Commenta Stampa
di Arianna Piccolo
Riproduzione riservata ©