Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Agricoltura, Romano: “rispondere rapidamente alla crisi del settore bovino”


Agricoltura, Romano: “rispondere rapidamente alla crisi del settore bovino”
31/05/2011, 13:05

"Dobbiamo rispondere in maniera rapida ed efficace alla crisi che sta attraversando il settore della carne bovina. Si tratta di un problema che riguarda, in tutta Europa, mezzo milione di allevamenti, migliaia di stabilimenti di macellazione trasformazione e che rischia di avere pesanti ripercussioni dal punto di vista occupazionale”.

Lo ha dichiarato il Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali Saverio Romano da Debrecen (Ungheria) dove si sta svolgendo il Consiglio informale dei Ministri dell’agricoltura dell’Unione europea.

“C’è una forte preoccupazione ed apprensione – ha sostenuto - circa le conseguenze che questa crisi può generare e per questo è necessario che tutte le istituzioni svolgano un lavoro corale e sinergico per affrontare la situazione ed attuare misure che possano salvaguardare il settore''. Romano ha sottolineato quindi “la necessità di agire in maniera tempestiva a partire dall’istituzione di un gruppo di alto livello che elabori le misure più opportune per fare fronte alle problematiche del settore, consentendogli di entrare in una fase di rilancio e rinnovata competitività”.

“L’Italia - ha spiegato il Ministro - sta lavorando insieme a Belgio, Grecia, Olanda, Spagna, Austria, Francia, Polonia, Irlanda, Portogallo e Finlandia, per elaborare un memorandum che raccolga idee e proposte in grado di far uscire il settore dalla crisi che sta attraversando”. Romano ha quindi evidenziato i rischi legati alla chiusura di accordi bilaterali con i Paesi del Mercosur che “potrebbero mettere seriamente a rischio la sopravvivenza delle nostre aziende”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©