Politica / Regione

Commenta Stampa

Al via il progetto delle “botteghe-scuola” dell’Associazione Corpo di Napoli

Sottoscritto un importante partenariato

Al via il progetto delle “botteghe-scuola” dell’Associazione Corpo di Napoli
30/07/2013, 11:59

NAPOLI - Com’è noto la Regione Campania, con la Legge n. 20 del 10 luglio 2012, fra l’altro, ha introdotto la figura del maestro artigiano e si attendeva solo l’emanazione di uno specifico decreto che  avviasse le procedure per la presentazione delle domande da parte degli artigiani interessati.

 

Finalmente, il 10 luglio scorso, è stato pubblicato sul BURC n. 39, il tanto atteso decreto.

 

Gli artigiani, in possesso dei requisiti richiesti e che voglio ottenere il riconoscimento di “maestro artigiano”, possono ora presentare la domanda alla specifica Commissione Provinciale per l’Artigianato che vaglierà tutte le domande pervenute. In caso di provvedimento di rigetto, non adottato entro 30 giorni dalla presentazione dell’istanza, sarà automaticamente riconosciuta la qualifica richiesta.

 

L’Associazione Corpo di Napoli – ONLUS, accoglie con soddisfazione l’emanazione del decreto dirigenziale che è il primo passo concreto verso la realizzazione delle botteghe scuola e che consentirà, ai soggetti titolati (Enti, Associazioni, ecc.), di proporre nuovi progetti “finanziabili” in materia di artigianato di qualità.

 

Nelle more l’Associazione Corpo di Napoli – ONLUS che da oltre un anno attende l’approvazione del Progetto di Legge Regionale per il riconoscimento del marchio di qualità per l’arte presepiale ed in modo particolare per il pastore napoletano, ha già sottoscritto un importante accordo di partenariato con la MDL GLOBAL, azienda leader a livello internazionale nel campo del marketing e della comunicazione, finalizzato a valorizzare il patrimonio immateriale rappresentato dall’artigianato di qualità napoletano; in primo luogo quello dell’arte presepiale, ma non solo.

 

<< Grazie a questo nuovo importante accordo, dopo la realizzazione del progetto “La voce di Parthenope” dedicato alla musica ed al canto popolare; il progetto delle botteghe-scuola, denominato “Custodi della nostra Storia” assumerà un profilo di livello internazionale – dichiara Gabriele Casillo, Presidente dell’Associazione Corpo di Napoli – perché non basta solo promuovere azioni di formazione professionale per avviare i giovani al Lavoro; è necessario anche provvedere alla promozione di questo “prodotto dell’ingegno” sui mercati anche esteri per dare un senso finito alla formazione delle botteghe scuola e per garantire un concreto futuro lavorativo ai nuovi artigiani che da queste botteghe usciranno ma, da questo punto di vista, la Regione Campania e le Istituzioni campane in genere, si sono sempre dimostrate carenti; come sempre tocca al Terzo Settore occupare questi spazi, vuoti per mancanza di una visione globale e di progettualità, nello spirito della sussidarietà che la nostra Associazione, come le tante altre che concorrono alla salvaguardia del Patrimonio Culturale Materiale ed Intangibile, pratica da sempre nonostante le avversità e lo spettacolo di sprechi e malversazione al quale assistiamo ormai troppo spesso>>.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©