Politica / Regione

Commenta Stampa

Al via una commissione per soluzione rapida dell’emergenza cardarelli


Al via una commissione per soluzione rapida dell’emergenza cardarelli
07/02/2012, 10:02

“Per porre fine in tempi brevi al congestionamento del Pronto Soccorso del’AORN Cardarelli, la Struttura Commissariale è in procinto di approvare una delibera per l’istituzione di una Commissione Tecnico-Amministrativa che affiancherà il Dipartimento di emergenza-urgenza e del relativo pronto soccorso dell’Ospedale “Cardarelli” di Napoli. Compito della Commissione sarà quello di analizzare le cause che determinano l’elevato numero di pazienti ricoverati in barella e lo studio di proposte per risolvere in tempi brevi una situazione emergenziale.”

Lo rendono noto il presidente della Regione Campania Stefano Caldoro e il consigliere per la Sanità Raffaele Calabrò.

“Fin dall’inizio dell’anno, abbiamo adottato provvedimenti importanti per rispondere al meglio all’elevato numero di pazienti che affluiscono al Cardarelli. In particolare, è stato firmato un protocollo con l’AO “Ospedale dei colli”, e le due AOU della SUN e della Federico II che si sono impegnate a riservare una percentuale di posti letto non occupabili per ricoveri già previsti e che saranno messi a disposizione dei pazienti che giungeranno dal Cardarelli”, dice Calabrò.

“Si stima che, grazie all’intesa, ogni giorno circa 40 pazienti verranno smistati negli altri nosocomi. A chi fa notare che ad oggi i trasferimenti sono stati irrisori, rispondo che nessuno ha poteri taumaturgici e che anche la collaborazione e la solidarietà ha bisogno di tempo per entrare a regime e dare frutti”, aggiunge il consigliere per la Sanità. “Tra le altre misure significative vanno annoverate le linee guida dirette ad attivare in tempi rapidi posti letto di lungodegenza post acuzie, a partire da 30 - 40 posti letto che saranno allestititi proprio presso il Cardarelli.”

“Nonostante - sottolinea il presidente Caldoro - i vincoli che gravano sulla Campania, Regione soggetta al Piano di Rientro - per una disfunzione della governance sanitaria nei decenni passati – la Regione ha autorizzato in via straordinaria il direttore generale dell’AORN Cardarelli a procedere al reclutamento, a tempo determinato, di risorse umane (otto dirigenti medici, quindici infermieri e quattro operatori sociosanitari). La Regione è, inoltre, impegnata ad ottenere il via libera dei Ministeri competenti per consentire una deroga al blocco del turn over che consentirebbe ai medici e al personale sanitario di non lavorare più in condizioni di perenne emergenza.”

La Commissione si rivelerà uno strumento prezioso per sostenere il più grande nosocomio regionale nel garantire un’adeguata assistenza sanitaria che in questo periodo dell’anno con gli elevati picchi influenzali richiede risorse strumentali ed umane straordinarie.

“Il gruppo di esperti e tecnici sarà, inoltre, facilitato nel suo compito di affiancamento nella gestione dell’emergenza del Cardarelli grazie alla stesura già in corso di linee guida e accordi tra Cardarelli ed Asl Na 1 finalizzati alla gestione dei codici bianchi e verdi anche con il coinvolgimento dei medici di continuità territoriale,” concludono il presidente Caldoro e il senatore Calabrò.


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©