Politica / Politica

Commenta Stampa

Alemanno:"Serve un centrodestra realmente rinnovato"

Il sindaco di Roma parla di comunali, regionali e politiche

Alemanno:'Serve un centrodestra realmente rinnovato'
13/12/2012, 10:53

ROMA - “Con Quagliariello, Sacconi, Frattini, Formigoni, Lupi e Augello domenica lanceremo una grande aggregazione che si chiama Italia popolare, che sta assolutamente dentro al Pdl e deve servire a creare un nuovo centrodestra realmente rinnovato, aperto al confronto e capace veramente di essere aggregante”. E’ l’annuncio di Gianni Alemanno, intervenuto a “La telefonata” di Maurizio Belpietro su canale 5. Il sindaco di Roma parla di elezioni regionali, politiche e amministrative. Innanzitutto afferma: “Italia Popolare è dentro il Pdl, ma chiede con forza ad Alfano, che parteciperà a questa manifestazione, di adempiere alla sua missione, visto che è stato nominato segretario quasi due anni fa proprio per portare avanti il rinnovamento, per aprire il partito e per riuscire a creare con le primarie che non si sono fatte a creare una vera partecipazione del nostro popolo". Alemanno parla di un colloquio avuto ieri con Silvio Berlusconi, con il quale non si è esclusa nessuna ipotesi, neanche quella di un appoggio a Mario Monti: “Quella di un'apertura a Mario Monti per Berlusconi non è un'idea nuova, l'aveva già detto. Credo che sia una persona sufficientemente intelligente e di esperienza per capire che in un momento così difficile non bisogna escludere nessuna ipotesi. Non sono diventato montiano, sono una persona alternativa alla sinistra che oggi appare vincente, e quindi non posso escludere che per aggregare uno schieramento di moderati una figura come Monti possa essere vincente”. Sul comune di Roma, critica le decisioni del centrosinistra:”No, credo che la sinistra stia cercando forse anche attraverso le primarie, un candidato di partito, quindi credo che la candidatura di Marchini sia fuori dalle linee, non appare affidabile a nessuno proprio per la mancanza di un percorso politico che abbia portato a questa scelta. E lo dico con tutto il rispetto, non voglio offendere nessuno''. Sulle regionali infine dichiara: “Il confronto è assolutamente aperto, bisogna rapidamente individuare un candidato. Io continuo a pensare che la migliore soluzione per il Lazio, dopo tutto quello che è successo, sia una soluzione di società civile, un nome nuovo che imposti una lista molto aperta appunto alla società civile e faccia fare in qualche modo un mezzo passo indietro ai partiti e alle aggregazioni".

Commenta Stampa
di Maria Grazia Romano
Riproduzione riservata ©