Politica / Politica

Commenta Stampa

Renzi: “Game over, la partita è finita”

Alfano: “ Pdl monolite a difesa di Berlusconi”


Alfano: “ Pdl monolite a difesa di Berlusconi”
11/09/2013, 19:47

"Il Pdl è un monolite a difesa di Silvio Berlusconi, noi non ci divideremo". Parla così il vicepremier Angelino Alfano, intervenendo sulla vicenda della decadenza del Cavaliere, a un'iniziativa del quotidiano Il Giornale a Sanremo. "C'è chi vuole raggiungere per via giudiziaria un traguardo che non era riuscito a raggiungere per via elettorale: noi non lo permetteremo", ha detto Alfano.
"Il caso Berlusconi non è chiuso, ha detto poi. L'ordinamento giuridico offre altre vie ancora". Una possibile rinuncia da parte del leader del Pdl? "Dubito che Berlusconi stia lì a prendere lo stipendio da senatore, sta in Senato non per sé ma per i cittadini che lo hanno votato”, dichiara Alfano.
E poi la conferma del nuovo partito: tra pochi giorni "ci sarà l'annuncio della nuova Forza Italia". "La missione è quella di trovare tutti i cittadini che decideranno di impegnarsi. Pensiamo che dal punto di vista elettorale questo messaggio ci darà ragione", ha spiegato il ministro dell’Interno.
Non si fa certo attendere la replica del sindaco di Firenze, Matteo Renzi: "Ora è arrivata una sentenza definitiva che ha detto che è colpevole. Lui la ritiene una sentenza ingiusta, altri pensano che sia sacrosanta. Ma in un qualsiasi Paese dove un leader politico viene condannato, la partita è finita. Game over".
Intanto, per l’immunità del Senato, a proposito del caso Berlusconi, non è ancora stata raggiunta  l'unanimità nella decisione sul calendario dei lavori della Giunta. Martedì era stata raggiunta un'intesa sulla procedura ed era sembrato che le tensioni Pd-Pdl si fossero smorzate ma la discussione si è riaccesa nella definizione dell'agenda da seguire. "In assenza dell'unanimità - dice Stefania Pezzopane del Pd - dovrà essere il presidente a proporre il calendario". 

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©