Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Il magistrato ha escluso di indagare su Berlusconi

Alfano: "Bravo al Pm Lari, lavora e non fa sociologia"


Alfano: 'Bravo al Pm Lari, lavora e non fa sociologia'
22/07/2010, 15:07

ROMA - Capita di rado che un membro del governo attualmente in carica si spenda in elogi per un magistrato. Ma questa volta è successo; ed a farlo è il Ministro della Giustizia Angelo Alfano: "Ho grande stima di Sergio Lari, che è una persona seria, che non fa comizi per strada, che non cerca consenso politico e lavora per l'accertamento della verità. Le sue parole sono un monito a tutti i magistrati che invece di cercare la verità fanno sociologia".
Ma cosa ha fatto il Pm di Caltanissetta per meritare quell'elogio? Aveva detto, in una intervista a Rainews, che sulla strage di via D'Amelio, in cui morì Paolo Borsellino, ci sono stati numerosi depistaggi, ma che non ci sono indagini in corso sul Presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, o su persone del suo entourage.
Complimenti a cui non si associa il sottosegretario alla Giustizia, Alfredo Mantovano: "Da esponente politico resto sconcertato per la superficialita' con cui magistrati impegnati nelle indagini sulle stragi producano 'battute rilasciate in fretta - sono parole del dottor Lari - nella calca dei giornalisti che ti pressano', seguite da altrettanto improvvide correzioni di rotta, in cui, forse per distrarre l'attenzione dalle prime dichiarazioni, si polemizza con altri organi dello Stato".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©