Politica / Politica

Commenta Stampa

Lite col Giornale e col direttore Sallusti

Alfano e i ministri del Pdl rassegnano le dimissioni


Alfano e i ministri del Pdl rassegnano le dimissioni
30/09/2013, 16:06

ROMA - E' ormai un tutti contro tutti, nel Pdl. I ministri del Pdl (Angelino Alfano, Nunzia De Girolamo, Beatrice Lorenzin, Maurizio Lupi e Gaetano Quagliarello) hanno presentato ufficialmente nelle mani del Presidente del Consiglio le loro dimissioni irrevocabili; ma non è finita qui. Infatti sta per iniziare un faccia a faccia tra Alfano e Berlusconi, mentre in serata è previsto un incontro con i gruppi parlamentari. 
Ma colpisce la polemica scaturita tra i ministri dimissionari e Il Giornale, che questa mattina pubblica un editoriale a firma del direttore Alessandro Sallusti, in cui i primi vengono accusati di non sostenere Berlusconi. La risposta di Alfano non si è fatta attendere: "Noi non abbiamo paura. Se pensa di intimidire noi e il libero confronto dentro il nostro Movimento politico, si sbaglia di grosso. Se intende impaurirci con il paragone a Gianfranco Fini, sappia che non avrà case a Montecarlo su cui costruire campagne. Se il metodo Boffo ha funzionato con qualcuno, non funzionerà con noi che eravamo accanto a Berlusconi quando il direttore de Il Giornale lavorava nella redazione che divulgò la l'informazione di garanzia al nostro presidente, durante il G7 di Napoli, nel 1994". La risposta di Sallusti è stata lapidaria: "Sono allibito, neppure io ho paura. Ho già pagato con la detenzione squallide minacce alla libertà di espressione".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©