Politica / Parlamento

Commenta Stampa

Intervento del segretario Pdl a convention “Italia Popolare”

Alfano: "La sinistra crede di aver già vinto. Si Sbaglia”


Alfano: 'La sinistra crede di aver già vinto. Si Sbaglia”
16/12/2012, 17:32

ROMA - Il segretario del Pdl, Angelino Alfano, a margine del suo intervento alla convention “Italia Popolare”, ha affermato che:  "Silvio Berlusconi, con la sua solita generosità e lungimiranza, ha lanciato la possibilità che Monti sia colui che riunisce l'area dei riformatori e moderati alternativa a Bersani e Vendola e alla sinistra della Cgil. Quest'area può ancora vincere: ora sta a Monti scegliere se guidare quest'area dei moderati al successo oppure se riconsegnare il Paese alla sinistra e portare indietro l'Italia".

 "La sinistra crede di aver già vinto. Si Sbaglia. Vogliamo e possiamo vincere ancora noi", ha detto Alfano.

 "Ci sono circostanze che la storia offre che possono essere irripetibili", ha aggiunto. "Ora Berlusconi che è candidato dice che noi siamo disponibili a dire che, se Monti ha una capacità aggregatrice maggiore di chiunque altro, la chance che nel 94' era di Berlusconi ora tocca a Monti raccoglierla".

 "Chi pensa di ripararsi dietro la persecuzione giudiziaria di Silvio Berlusconi per far ingoiare tutto al nostro partito, deve andare a casa", ha aggiunto Alfano che nei giorni scorsi aveva escluso una candidatura di Marcello Dell'Utri.

"Le nostre idee - sottolinea - camminino sulle gambe di uomini degni". "Chi ruba - aggiunge in un altro passaggio del suo intervento - deve andare a casa. Chi approfitta dei nostri valori deve andare a casa".

 "Noi dobbiamo rivendicare, a differenza di quello che dicono l'Udc e la sinistra, che avevamo fatto bene a tagliare l'Ici e che questo è un impegno mantenuto da Berlusconi".

 "Noi non possiamo avere imposto il candidato premier dalla Lega Nord. Se vuole allearsi con noi, la Lega non può dirci chi è il candidato premier" del centrodestra.

 "Ci sono due strade per vincere: unire i moderati con la guida di Mario Monti o, se il presidente Monti non si riterrà pronto a cogliere questa occasione che la storia gli consegna, saremo noi capaci di ricostruire l'area" dei moderati "per vincere", ha concluso Alfano.

Commenta Stampa
di Rosario Scavetta
Riproduzione riservata ©