Politica / Politica

Commenta Stampa

La replica del Ministro dopo i video girati nel Cie

Alfano: "Lampedusa non è zona dove si calpestano i diritti"


Alfano: 'Lampedusa non è zona dove si calpestano i diritti'
21/12/2013, 11:12

ROMA - Il Ministro dell'Interno Angelino Alfano ha risposto oggi all'informativa urgente sulla vicenda di Lampedusa, cioè le immagini, registrate all'interno del Cie, in cui si vedono gli immigrati sottoposti a violenti getti d'acqua, mentre sono nudi, col freddo di questi giorni. 
Una risposta veemente, quella di Alfano: "Lampedusa non è una zona franca dove si calpestano i diritti". Ma anche giustificativa di quello che era successo: i migranti avrebbero avuto una malattia della pelle e sarebbero dovuti essere trattati in una baracca di legno. Ma hanno cominciato a denudarsi all'aperto, e quindi è stato deciso di "iniziare" il trattamento disinfettante all'aperto. 
Poi il Ministro dell'Interno ha proseguito: "C'è l'esigenza di intervenire in modo esemplare su un episodio grave che merita una risposta seria ed efficace in grado di colpirne le cause e di evitarne il ripetersi.  Quelle trasmesse dalla Tv sono immagini che appaiono profondamente offensive anche per tutti coloro che in rappresentanza di amministrazioni statali e locali, di organismi internazionali e di organizzazioni non governative svolgono con dedizione e professionalità un oscuro ma importantissimo lavoro nel settore dell'accoglienza".

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©