Politica / Regione

Commenta Stampa

Interrogazione della senatrice del Pd al Ministro del Lavoro

Alitalia Cai, Carloni (Pd): Sacconi attivi un tavolo tecnico


Alitalia Cai, Carloni (Pd): Sacconi attivi un tavolo tecnico
21/01/2010, 14:01

NAPOLI - “Gli accordi con le parti sociali vanno rispettati, i dipendenti di Alitalia Cai della sede di Napoli non possono essere trasferiti a Roma come pacchi postali. E il governo non può stare a guardare. Occorre che il ministro Sacconi intervenga rapidamente, così come ha fatto per Atitech, e istituisca un tavolo tecnico presso la Presidenza del Consiglio che garantisca continuità e futuro ai lavoratori”.

La senatrice del Pd, Anna Maria Carloni, ha presentato oggi un’interrogazione urgente al Ministro del Lavoro Sacconi per chiedere l’intervento del Governo. La parlamentare democratica campana, nel testo dell’interrogazione, riporta la notizia della lettera ricevuta dai giorni scorsi dai lavoratori Cai con la quale si comunica il trasferimento a Roma dei dipendenti di Napoli e ricorda che l’accordo tra il Governo e l’Alitalia Cai, siglato presso la Presidenza del Consiglio il 15 settembre 2008 e il relativo piano industriale prevedeva la presenza su Napoli di 109 unità comprensive dello scalo di Capodichino più il Centro Direzionale, che le attività decentrate venivano confermate poiché non necessitano di alcuna centralizzazione e che nella sede napoletana fino al 31 dicembre 2008 c’erano 69 dipendenti, ora ne sono rimasti solo 20”.
Per questo Carloni interroga il Ministro Sacconi “per sapere se il governo intende intervenire per richiamare Alitalia/Cai al rispetto degli impegni assunti con gli accordi sottoscritti in sede governativa e tra le parti sociali e chiede che venga attivato rapidamente per Alitalia/Cai, così come è stato fatto in precedenza per Atitech, un tavolo tecnico presso la Presidenza del Consiglio che garantisca continuità e futuro occupazionale ai dipendenti di Alitalia Cai sede di Napoli”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©