Politica / Politica

Commenta Stampa

Il Pdl punta a rinviare in attesa della sentenza Ue

Alle 15 inizia in Giunta la battaglia sulla decadenza di Berlusconi


Alle 15 inizia in Giunta la battaglia sulla decadenza di Berlusconi
09/09/2013, 09:12

ROMA - Il conto alla rovescia sta per finire. Alle 15 di oggi la Giunta per le immunità comincerà la discussione sulla decadenza di Berlusconi. Il primo a parlare sarà il relatore, il senatore del Pdl Andrea Augello, che ieri, intervistato ad Omnibus, ha fatto chiaramente intendere che intende andare molto per le lunghe. 
In ogni caso, la strategia del Pdl è evidente: punterà a chiedere una serie di rinvii: rinvii per approfondire i sei pareri pro veritate depositati da Berlusconi, che cianciano di una retroattività che non esiste; rinvii alla Corte Costituzionale affinchè decida  sulla suddetta retroattività, anche se la Giunta non ha competenza per chidere pareri alla Consulta; rinvii in attesa che, tra un paio di anni, il Tribunale dei Diritti dell'Uomo prenda in esame il ricorso presentato ieri dallo stesso Berlusconi contro la legge Severino e il nostro Paese (infatti il ricorso inizia con "Berlusconi contro Italia"). 
 Il tutto mentre continuano i ricatti di far cadere il governo Letta, se il Pd votasse contro la decadenza di Berlusconi. Ricatti che fanno presa sia su parte del Pd, come dimostrano le dichiarazioni di Violante, sia su Scelta Civica, come dimostra il Ministro per la Difesa Mario Mauro, che invita ad ascoltare le ragioni del Pdl. 

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©