Politica / Regione

Commenta Stampa

Alvino (Pdl): “No a polemiche sterili. Si lavori tutti sostenendo Lettieri”


Alvino (Pdl): “No a polemiche sterili. Si lavori tutti sostenendo Lettieri”
17/03/2011, 12:03

“Apprendo con piacere che l'autosospensione dei 23 esponenti del Pdl non era espressione di un dissenso contro la candidatura di Lettieri, ma solo a sostegno di Pietro Diodato, la cui esclusione dal Consiglio regionale della Campania reputo anch’io ingiusta. Peccato però che dei 23 consiglieri nessuno abbia smentito e che nemmeno il capogruppo in Consiglio comunale Carlo Lamura sia stato bene inteso, dando l'idea alla città che una larga parte del Pdl fosse contro una candidatura poi confermata in serata dalla Direzione nazionale”. Lo dice in una nota Federico Alvino, consigliere comunale del Pdl e preside della facoltà di Giurisprudenza della Parthenope. “Mi chiedo a questo punto – aggiunge Alvino – se quei consiglieri siano stati fraintesi dai giornalisti, come spesso è facile dire in questi casi, oppure se siano stati strumentalizzati da qualcuno. Al consigliere Renzullo, in particolare, suggerirei di mettere in pratica i buoni consigli che egli stesso dispensa. Soprattutto perché forse dimentica che nell’attuale consiliatura siedo da quattro anni tra i banchi dell'opposizione. Invito pertanto tutti – conclude Alvino – a lavorare uniti sostenendo la candidatura di Lettieri e smentendo i pettegolezzi politici secondo cui una parte del Pdl, ossia gli ex An, non condividerebbero la scelta dell’ex leader dell’Unione Industriali”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©