Politica / Regione

Commenta Stampa

Amato: "Non si può fare del PD i vecchi DS"


Amato: 'Non si può fare del PD i vecchi DS'
29/12/2009, 15:12


NAPOLI - «Evidentemente c’è qualcuno che pensa di tornare al passato, di fermare il grande progetto del PD e tornare a fare i DS leggermente più spostati al centro» lo afferma in una nota il consigliere regionale Antonio Amato commentando con amarezza la scelta del collega Sommese «E’ una questione che lo stesso Sommese stava ponendo da tempo all’attenzione del Partito e non ha ricevuto la giusta attenzione. Io e Pasquale Sommese abbiamo creduto fermamente nel progetto PD e rivendico con convinzione la scelta di appoggiarlo alle europee portando il mio contributo al suo straordinario risultato. Il progetto del PD» dice ancora Amato «è quello della sintesi delle grandi tradizioni politiche del nostro Paese, quella comunista, quella socialdemocratica, quella popolare. La confusione politica che regna soprattutto nelle regioni meridionali, sta mettendo a rischio questa grande intuizione. E non sono solo i dirigenti e i moderati a soffrire. Sui territori si assiste a duna vera e propria emorragia di sindaci, assessori, consiglieri comunali e consiglieri di municipalità. Ed anche tanti militanti ex DS si stanno ponendo seri interrogativi. Quella che era la grande casa dei riformisti italianiۚ» continua Amato «rischia di diventare, al sud, un monolocale per pochi. E così, prima dello sfratto, molti cercano nuovi alloggi che, quantomeno, siano più accoglienti. Io voglio ancora credere nel progetto del PD, sono fieramente un democratico e sono certo anche Sommese lo sia. Auspico, quindi, che continui a portare il suo contributo per la vittoria del centro sinistra in Campania. Ma per raggiungere questo obiettivo serve un PD che cambi decisamente marcia».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©