Politica / Regione

Commenta Stampa

Amato (PD): "Sconfitta di Pomigliano più dolorosa di quella regionale"


Amato (PD): 'Sconfitta di Pomigliano più dolorosa di quella regionale'
13/04/2010, 11:04


NAPOLI - «Inutile nascondersi dietro un dito, i ballottaggi e soprattutto la vittoria del Centro Destra a Pomigliano segnano la fine di una stagione» lo afferma in una nota il consigliere regionale del PD Antonio Amato «Credo che a livello simbolico la sconfitta nella “città della FIAT” abbia un significato più profondo della stessa sconfitta alle regionali. E’ sui territori, infatti, che il Centro Sinistra ha perso la fiducia dei cittadini, disperdendo anche esperienze straordinarie come i 10 anni di sindacatura di Michele Chiazzo. Diciamocelo senza troppi infingimenti: siamo diventati troppo salottieri e ci siamo chiusi sempre più nelle stanze e nei nostri recinti, perdendo il contatto diretto con i cittadini. Ora però» continua Amato «proprio a partire da questa situazione si può ripartire. Non bisogna essere disfattisti ma ritrovare le energie per un progetto condiviso che radichi il partito nei quartieri, nelle municipalità e nei comuni. Ripartiamo dai circoli di partito, dal confronto diretto con i problemi reali dei cittadini, dal dialogo costante con le persone. Non inseguiamo un leghismo del sud che ci risulta stia nascendo negli stessi salotti che ci hanno portato alla situazione attuale. Piuttosto» conclude Amato «ripartiamo dalle nostre radici popolari e riformiste, e finalmente superiamo le faide interne per costruire, a partire dalla guida di De Luca e Amendola, un vero Partito Democratico in Campania».

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©