Politica / Regione

Commenta Stampa

Scoperta nuova discarica a Pianura

Amato, urgente piano straordinario per bonifiche


Amato, urgente piano straordinario per bonifiche
04/01/2011, 15:01


NAPOLI - "La scoperta di una discarica di amianto a Pianura conferma, purtroppo, gli allarmi che avevamo lanciato e manifesta l'urgenza di dare, per questo nuovo anno, priorità assoluta ad un piano straordinario per le bonifiche". Lo afferma Antonio Amato, presidente della Commissione consiliare regionale su bonifiche ambientali ed ecomafie. "Le audizioni con i procuratori capo di Napoli, Nola e Santa Maria Capua Vetere, i numerosi sopralluoghi realizzati, ultimo proprio tra le discariche a Pianura, ma anche allarmanti dati e analisi di cui siamo venuti in possesso, ci hanno fornito un quadro drammatico che quest'ultima operazione della forestale non può che consolidare. Ci sono delle emergenze ambientali che necessitano investimenti ed iniziative di bonifica non più prorogabili - continua Amato - Come commissione abbiamo individuato delle priorità, da alcune aree del giuglianese a Pianura, da Acerra a Maddaloni dal nolano a Chiaiano che devono essere affrontate con un piano straordinario di bonifica". "Entro febbraio realizzeremo un'iniziativa pubblica su questo tema coinvolgendo, naturalmente, l'assessorato regionale e il governo - sottolinea - Tutti, al di là degli schieramenti politici, siamo chiamati a dare delle risposte fattive a questi territori ed ai loro cittadini. Non basterebbero diverse finanziarie dello stato a bonificare le aree inquinate della Campania. Per questo è necessario individuare delle priorità, ma anche realizzare forme di coinvolgimento vero dei privati". "Lavoreremo a queste emergenze senza dimenticare che, come promesso - conclude Amato - si dovranno risanare anche quelle aeree, a partire da Cava Sari a Terzigno e la Cava del poligono a Chiaiano, che ospitano ancora discariche che presto saranno chiuse. Il futuro di Napoli e della Campania passa dalla capacità di fare del 2011 l'anno che conclude il tempo delle emergenze e apre la stagione del risanamento ambientale".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©