Politica / Politica

Commenta Stampa

Ambiente, Amendola (PD): "Regione ferma su depurazione"


Ambiente, Amendola (PD): 'Regione ferma su depurazione'
05/03/2012, 11:03

NAPOLI 4 MARZO - "Si rischiano anora nuove pesanti sanzioni dall’ Europa in materia ambientale" a dichiararlo in una nota congiunta sono Enzo Amendola, segretario regionale Pd Campania, e Giuseppe Russo, capogruppo Pd al Consiglio regionale.

"La presenza del ministro dell'Ambiente Corrado Clini al convegno promosso dall'associazione Marevivo, insieme ai responsabili delle principali istituzioni napoletane, sara’ l’occasione per prendere atto dei ritardi e delle incertezze che stanno mettendo a rischio il processo di disinquinamento del mare di Napoli e della Campania" aggiungono.

"In questi due anni di governo Caldoro si e’ perso tempo prezioso e i nodi che stanno venendo al pettine sono drammatici: passaggio di funzioni e opere dei commissariati, gestione e ristrutturazione di grandi impianti fuori norma e il blocco dei cantieri di opere importanti" spiegano Amendola e Russo.

"L'incapacita’ della giunta regionale e dell’assessore Giovanni Romano di fare scelte indispensabili per la tutela delle principali risorse ambientali regionali sono sotto gli occhi di tutti. Condizione resa ancora piu’ grave dalla possibile perdita dei fondi europei per l’assenza di progetti credibili e per non aver definito le modalita di gestione del ciclo della depurazione" aggiungono Amendola e Russo.

"Nei prossimi giorni il Pd si impegnera’ affinché si apra un tavolo permanente di lavoro tra governo nazionale e Regione per definire proposte credibili e percorsi possibili. In questo quadro anche la citta’ di Napoli e’ chiamata a fare la sua parte per affrontare definitivamente il tema del depuratore nella zona Est, e l’ eliminazione degli scarichi fuori norma in particolare lungo la zona orientale", concludono Amendola e Russo.=

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©