Politica / Regione

Commenta Stampa

Ambrosino: "emergenza rifiuti. provincia colpevole"


Ambrosino: 'emergenza rifiuti. provincia colpevole'
26/04/2011, 10:04

Se il comune di Napoli è bocciato da tempo per la manifesta incapacità di realizzare percentuali di raccolta differenziata degne di un paese civile, i responsabili di piazza Matteotti, con il Presidente Cesaro in testa, hanno clamorosamente fallito la missione affidatagli per il post Bertolaso a partire dal primo gennaio 2010.
Da ben 15 mesi la Provincia di Napoli, responsabile da quella data del ciclo integrato dei rifiuti, non ha prodotto alcun risultato significativo. Nessun nuovo impianto di trattamento dei rifiuti è stato realizzato, nessuna nuova discarica individuata. La cosa assurda è che nessuna gara per lo smaltimento della frazione secca in eccesso è stata indetta. In altre parole, se ci fosse qualcuno disponibile a prelevare i nostri rifiuti per bruciarli nei propri termovalorizzatori, non possiamo dargliela perchè è mancata la procedura obbligatoria della evidenza pubblica.
La Provincia conosceva bene, come tutti, i tempi di esaurimento della discarica di Chiaiano ma non ha fatto niente per trovare valide e funzionali alternative per l'insorgere di questa nuova emergenza che cade in un concomitanza con la Pasqua e con quello che più in generale è il test turistico nazionale sulla stagione estiva.
Insomma, se l'aria di novità e di paventata efficienza del che il Pdl aveva promesso ai napoletani è rappresentata da questa qualità di governo c'è poco da stare allegri.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©