Politica / Regione

Commenta Stampa

"Dovrebbe dimettersi da parlamentare e farsi giudicare"

Amendola - Landolfi (Pd): "Non temiamo querela Cosentino"


Amendola - Landolfi (Pd): 'Non temiamo querela Cosentino'
09/12/2010, 10:12

NAPOLI - “Forse a Nicola Cosentino da fastidio che ai cittadini sia spiegata la verita’. Non temiamo la sua querela” così Enzo Amendola, segretario regionale Pd Campania, e Nicola Landolfi, segretario provinciale Pd Salerno, rispondono al coordinatore regionale del Pdl, che ha minacciato querela per il manifesto affisso dal gruppo consiliare Pd della Provincia di Salerno.

“Non e’ stato riportato altro che il testo dell’avviso di conclusioni indagini che Cosentino conosce bene – continuano Amendola e Landolfi – e fatto opera di informazione. Se questo e’ il metro di misura per minacciare azioni legali, allora l’esponente del Pdl dovrebbe denunciare i giornali, quanti hanno letto gli incartamenti e anche i pm della Procura di Napoli”.

“Pensiamo, invece, che Cosentino debba fare una scelta di coraggio: dimettersi da parlamentare e da coordinatore del Pdl e farsi giudicare come qualsiasi cittadino. E’ scandaloso che un esponente politico accusato di legami con la camorra da cinque pentiti e su cui pende una richiesta d’arresto sieda ancora tra i banchi della Camera e sia il padrone indiscusso del partito che governa in Regione Campania, quattro Province e numerosi Comuni” concludono Amendola e Landolfi.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©