Politica / Regione

Commenta Stampa

Amendola: "Legalità e sviluppo in Campania al centro delle prossime regionali"


Amendola: 'Legalità e sviluppo in Campania al centro delle prossime regionali'
11/09/2009, 09:09


"Vincerà le prossime regionali chi saprà dare risposte concrete per far uscire dalle difficoltà la Campania e il Mezzogiorno a seguito della crisi economica”
ha detto Enzo Amendola, candidato alla segreteria regionale del Partito Democratico, oggi a Napoli durante l’iniziativa “Sud, Campania, Futuro” organizzata dall’associazione “Trecentosessanta”. “C’è chi come la destra ragiona e governa il Mezzogiorno in maniera paternalistica, tagliando fondi e investimenti per l’impresa, bloccando lo sviluppo infrastrutturale e continuando a nascondere misure di programmazione economica – ha continuato Amendola -. E chi invece, come il PD, pensa che il superamento del divario nord-sud debba diventare il centro della politica economica a 150 anni dell’unità nazionale. Non c’è bisogno di inventare nuove leggi o Casse del Mezzogiorno, basta applicare quelle che già esistono o reintrodurre le misure del centrosinistra cancellate dall’asse Pdl-Lega come per esempio – ha spiegato Amendola - il credito d’imposta e garantirlo per dieci anni alle imprese che investono nel Mezzogiorno con una“no tax area”. La nostra non è un’opposizione demagogica, infatti sulla “Banca del sud” non siamo pregiudizialmente contrari visto l’alto costo del denaro nel sud e la stretta creditizia. Ma vogliamo vedere se questa non sia l’ennesimo bluff di Tremonti e Cosentino.
“Al contempo, c’è il tema della legalità e del contrasto alla camorra sul territorio, che ho messo al primo posto nel mio “Patto per il PD campano”. C’è la necessità di una riscossa civica del Mezzogiorno contro ogni forma di illegalità, liberare le istituzioni da tutto quanto sia legato a forme “oscure” di infiltrazioni nella vita politica e imprenditoriale” ha dichiarato Amendola.
“Anche la destra campana deve fare la sua parte. Per esempio,ho letto che ci sono diverse interrogazioni parlamentari sul Comune di Giugliano, una delle più grandi città della Campania. Se fosse vero il quadro di infiltrazioni denunciate, mi chiedo perché fino ad oggi la destra non ha dato risposte e, soprattutto, se ce ne fossero le condizioni perché non si provvede allo scioglimento del Comune” ha finito Amendola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©