Politica / Regione

Commenta Stampa

Amendola: "Pozzuoli, emblema malgoverno della destra"


Amendola: 'Pozzuoli, emblema malgoverno della destra'
06/05/2010, 16:05


NAPOLI - "Questo è il governo del fare per il centrodestra: una cattiva amministrazione fondata solo su litigi e scontri". Così Enzo Amendola commenta la caduta dell'amministrazione comunale di Pozzuoli, guidata da due anni dal sindaco di centrodestra Pasquale Giacobbe. "La città puteolana doveva essere l'esempio del buon governo del Pdl invece è diventata l'emblema dell'inadeguatezza della classe dirigente delle destre, che conosce solo un linguaggio: quello della spartenza di poltrone", aggiunge Amendola. "Quanto accaduto a Pozzuoli è un'anticipazione di quello che a breve potrebbe succedere alla Provincia di Napoli - continua Amendola - un Consiglio bloccato e i continui ricatti al presidente Luigi Cesaro, provenienti dalla sua stessa maggioranza e dall'Udc, stanno mettendo in ginocchio l'amministrazione di Palazzo Matteotti". "Questo vale anche per la Regione Campania e il suo presidente Stefano Caldoro che, impossibilitato a comporre la giunta, si reca in pellegrinaggio dai suoi capi romani in un'estenuante opera di mediazione. E' vero - spiega il segretario regionale Pd - che esistono tempi tecnici per comporre la squadra di governo, ma è altrettanto vero che nessuno vieta a Caldoro di annunciare oggi stesso i suoi assessori". "Infine vorrei ringraziare il gruppo consiliare ed i dirigenti del Pd di Pozzuoli per l'ottimo lavoro svolto sino ad oggi. Ora tocca a loro mettere in campo una proposta politica e programmatica per tornare a governare la città con il centrosinistra", conclude Amendola.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©