Politica / Regione

Commenta Stampa

Amministrative, Grillo perde anche in provincia di Napoli

Afragola, Castellammare, Melito e Portici al ballottaggio

.

Amministrative, Grillo perde anche in provincia di Napoli
28/05/2013, 09:45

NAPOLI - E’ il caso di dire che i grillini perdono sulle preferenze. L’analisi del voto sulle amministrative del 26 e 27 maggio è tutta concentrata sulla quasi scomparsa del Movimento 5 Stelle, che nei comuni della provincia di Napoli è andato davvero male. Aldilà del magrissimo risultato dei grillini, il dato è che molti comuni ritorneranno alle urne tra quindici giorni. Ballottaggio ad Afragola per  Antonio Pannone e Mimmo Tuccillo, Castellammare per Antonio Pentangelo e Nicola Cuomo, Marano per Angelo Liccardo e Mauro Bertini, Melito per Antonio Amente e Venanzio Carpentieri, Portici per Nicola Marrone e Giovanni Iacone. Secondo turno anche per Boscoreale, Cercola, Qualiano e Somma Vesuviana. Non sono mancate le vittorie schiaccianti per i sindaci uscenti, come nel caso di Pollena Trocchia con la riconferma di Francesco Pinto e Palma Campania che ha rieletto Vincenzo Carbone.  Da evidenziare in questa tornata anche l’affluenza alle urne, bassa per l’Italia intera, ma che ha tenuto nella provincia di Napoli. Nonostante il 73,85% contro il il 79,55% delle scorse amministrative, il dato è comunque alto rispetto a quello nazionale. Qualche curiosità nel voto arriva da Ceppaloni, dove Claudio Cataudo, il candidato fedelissimo all’ex Guardasigilli Clemente Mastella, vince con una percentuale bulgara pari all’80%. L’attenzione ora è tutta concentrata sul ballottaggio e sugli eventuali apparentamenti, che apriranno in alcuni comuni una vera e propria sfida tra centro destra e centro sinistra. 

Commenta Stampa
di Emmeggì Riproduzione riservata ©