Politica / Parlamento

Commenta Stampa

AMMINISTRATIVE SICILIA, PDL VINCE OVUNQUE SENZA STORIA


AMMINISTRATIVE SICILIA, PDL VINCE OVUNQUE SENZA STORIA
17/06/2008, 14:06

Il pdl vince in Sicilia per otto a zero. Otto province saranno dunque amministrate dal centrodestra. Pdl, Mpa, e Udc, i partiti.

A Palermo il candidato del Pdl Giovanni Avanti ha ottenuto il 72,30% contro il 27,70% del suo avversario unico Franco Piro, della coalizione di centrosinistra. Nella Provincia di Catania ha ottenuto il 77,62% dei voti Giuseppe Castiglione (Pdl-Udc-Mpa) rispetto al 18,6% del sindacalista Salvatore Leotta (Pd-Pdci e Idv).

Vittoria con oltre il settanta per cento anche per il candidato del centrodestra a Messina. Con il 76,01 % dei voti ha vinto l'ex assessore regionale Giovanni (Nanni) Ricevuto, appoggiato da Pdl-Udc-Mpa, contro l'avversario principale, Paolo Siracusano (Pd-Idv e partito socialista) fermo al 21,49%.

Il 65,79% ha ottenuto a Trapani Mimmo Turano (Pdl-Mpa-Udc) contro il 30,78% di Camillo Oddo (Pd-Idv), e ad Agrigento Eugenio D'Orsi, sempre del Pdl, ha vinto con il 67,88% contro l'avversario principale Giandomenico Vivacqua, fermo al 14,89%. A Siracusa ha vinto l'ex sottosegretario ai Beni culturali Nicola Bono, ex An, oggi Pdl che ha raggiunto il 68,55% dei voti contro il 31,45% di Giuseppe Zappulla. Anche Enna la 'rossa' è andata al Pdl con Giuseppe Monaco (Pdl-Udc-Mpa), che ha vinto con il 53,87% dei voti contro Angelo Muratore del centrosinistra, che ha ottenuto il 41,73%. Infine, a Caltanissetta ha vinto Giuseppe Federico con il 63,50% contro il suo avversario principale Salvatore Messana, l'ex sindaco della città, appoggiato da Pd-Idv, fermo al 29,82%.

Non ce l'ha fatta al primo turno Vittorio Sgarbi a diventare sindaco di Salemi (Trapani). Il critico d'arte dovrà vedersela al ballottaggio, il 29 e 30 giugno prossimi, con l'esponente del Pd Alberto Scuderi. Sgarbi, appoggiato da tre liste (Udc, Dc e la lista civica 'Donne e giovani di centro') ha ottenuto 2.923 voti, pari al 39,18% sul suo avversario, che ha riportato il 17,88% dei voti, pari a 1.334 voti. Debacle del sindaco uscente, Biagio Mastrantoni.

In forte calo l'affluenza alle urne registrata in tutte le otto province. Il dato complessivo dice 55,54%, contro il 64,46% delle precedenti consultazioni (-8,92%). Il record negativo va a Palermo, dove si è recato alle urne solo il 41,17% degli aventi diritto a fronte del 60,95% delle elezioni precedenti, con un calo del 19,78%.
 

Commenta Stampa
di Giulio d'Andrea
Riproduzione riservata ©