Politica / Parlamento

Commenta Stampa

"Non c'è la maggioranza in Parlamento"

Amnistia nelle carceri, Severino: "Non ci sono condizioni"

"Ma non bisogna restare con le mani in mani"

Amnistia nelle carceri, Severino: 'Non ci sono condizioni'
03/10/2012, 18:24

NAPOLI – “L'amnistia non è legata alla volontà governativa di concederla o meno, dipende dal Parlamento e richiede una maggioranza qualificata. Attualmente non mi sembra ci siano le condizioni per raggiungerla”. Lo ha detto il ministro della Giustizia Paola Severino rispondendo alle domande dei cronisti al termine della visita al carcere minorile di Nisida, a Napoli. Severino ha spiegato che “la stessa domanda sull'amnistia mi è stata rivolta da due ragazzi che ho incontrato. Ho detto loro che non bisogna restare con le mani in mano attendendo che ci siano le condizioni per l'amnistia”. Con le misure eccezionali, ha sottolineato Severino, “si devono fare interventi strutturali che consentano di mantenere il numero detenuti compatibile con il decoro, e insistere perché le misure alternative alla detenzione diventino realtà operativa. Se si fa l'amnistia ma non c’è il mezzo per combattere la recidiva i numeri si raggiungeranno di nuovo”. Serve quindi, ha concluso Severino, “un mix delle due misure, strutturali ed eccezionali, ma per quest'ultima devono ricorrere requisiti di maggioranza elevata, che al momento non mi pare ci siano”. 

Commenta Stampa
di Valerio Esca
Riproduzione riservata ©