Politica / Politica

Commenta Stampa

Ampliamento discarica di Terzigno, Verdi: "Il Sindaco che l'ha voluta dovrebbe essere cacciato ed esiliato"


Ampliamento discarica di Terzigno, Verdi: 'Il Sindaco che l'ha voluta dovrebbe essere cacciato ed esiliato'
07/12/2011, 11:12

"L' ampliamento ,decretato in queste ore, della Cava Sari a Terzigno con la possibilità di sversare altre 50mila tonnellate di spazzatura - dichiarano il commissario regionale dei Verdi Francesco Emilio Borrelli ed il responsabile dei paesi vesuviani del sole che ride Francesco Servino - è uno scandalo. Era stata promessa la chiusura e la bonifica della discarica entro il Marzo 2011 ed invece c' è l' ennesimo ampliamento che deturpa e distrugge ulteriormente l' ambiente ed il territorio vesuviano. Il Sindaco di Terzigno Domenico Auricchio ,che ha fortemente voluto questo scempio arrivando a definirlo "una fabbrica di confetti", dovrebbe essere cacciato con la forza dagli abitanti ed esiliato per le sue gravissime responsabilità".
" Nai mesi scorsi - continuano Borrelli e Servino - avevamo preannunciato questo allargamento e ci avevano smentito sia gli amministratori locali che alcuni comitati. La verità e che la discarica di Terzigno per almeno altri due anni non chiuderà perchè non sanno dove sversare i rifiuti e non è stato realizzato neanche un impianto di compostaggio dell' area vesuviana".
"Siamo furiose - conclude Annarita d' Aquino delle mamme Vulcaniche - ci hanno prese in giro sia i politici locali che nazionali. Ci stanno uccidendo poco alla volta privandoci anche della dignità di cittadini raggirandoci senza nessun ritegno. Ci hanno fatto tante promesse e non ne hanno mantenuta neanche una. Oramai per noi la parola Stato non ha più senso".


Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©