Politica / Regione

Commenta Stampa

Anche Caldoro visita il Nautic SUD


Anche Caldoro visita il Nautic SUD
14/03/2010, 16:03

Napoli – Il ministro allo Sviluppo Economico Claudio Scajola lascia il Nauticsud e dopo pochi minuti arriva il candidato governatore del PDL alla regione Campania Stefano Caldoro. Una visita non ufficiale, ma non per questo non interessata a quanto la nautica produce. Lino Ferrara lo accoglie al padiglione 6, quello della barche più grandi esposte nel quartiere fieristico della Mostra d’Oltremare, per fare gli onori di casa.

Dopo aver mostrato all’’onorevole Caldoro alcune barche di produzione campana, il presidente del Nauticsud Lino Ferrara pone la consueta domanda all’ex ministro sulla necessità dello sviluppo della nautica e della progettualità portuale a Napoli e il candidato governatore risponde così:
“I piani paesistici sono stati un vincolo infinito per tutto lo sviluppo del territorio e la nautica è tra i settori che ne ha risentito di più – esordisce Caldoro - . Devo dire che lo sviluppo turistico che la nautica può offrire, per indotto, a Napoli è senza dubbio una risorsa che non può e non deve essere trascurata, bisogno migliorare la condizione del diportismo e quindi intervenire, con i giusti strumenti, sulle strutture. I paini paesistici sono stati e sono – continua Caldoro – un’ingessatura che bisogna togliere per creare sviluppo”

Il patron Lino Ferrara riceve così, solo in termini temporali, l’ultimo consenso politico. Dopo le dichiarazioni in tal senso dei ministri Giorgia Meloni, Mara Carfagna, Angelino Alfano, Claudio Scajola e quella del presidente della Camera dei Deputati Gianfranco Fini, tutti intervenuti al Nauticsud, la strada per la ripresa economica del settore nautico, legata al diportismo e alla relativa progettualità portuale, sembra ora ben definita. Anche i due maggiori candidati alla presidenza della Giunta Regione Campania, il candidato del Pd Vincenzo De Luca e quello del PDL, Stefano Caldoro, indicano nei loro progetti immediati l’approvazione dei nuovi piani paesistici territoriali.

L’incontro al Nauticsud con Stefano Caldoro registra anche un passaggio determinate per l’esposizione 2011 a Mergellina, dove, secondo i disegni dell’organizzatore Lino Ferrara, per l’edizione futura sarà aumentato lo spazio espositivo del Marina a Mergellina. Lo stesso Caldoro ha ricordato che:
“La nautica è un attrattore turistico, non è possibile che si arrivi a Mergellina e non si possa trovare alcun servizio di accoglienza, bisogna assolutamente lavorare in questa direzione favorendo le attività espositive e produttive come il Nauticsud e le fiere che producono volano economico per la città”.

Infine Ferrara si è soffermato sui progetti portuali dall’associazione Unione Nazionale Armatori da Diporto, proponendoli al candidato Stefano Caldoro:
“Sicuramente, come già detto, bisognerà intervenire, sono contento che la libera imprenditoria partecipi allo sviluppo territoriale in maniera fattiva e valida - ha affermato Caldoro -, sarei felice, dopo fine mese, di poterli analizzare e valutarne le qualità con il ruolo di governatore”..

Commenta Stampa
di Paola Picilli
Riproduzione riservata ©