Politica / Politica

Commenta Stampa

“Impegno assunto con il Parlamento e con gli italiani"

Angelino Alfano: “La seconda rata dell’Imu non si pagherà”


Angelino Alfano: “La seconda rata dell’Imu non si pagherà”
06/11/2013, 17:27

 "La seconda rata dell'Imu non si pagherà. E' un impegno assunto con il Parlamento e con gli italiani e sarà mantenuto, dovrà essere mantenuto". Lo ha dichiarato il vicepremier e ministro dell’Interno Angelino Alfano che sottolinea come "anche il ministro Saccomanni, pur nella difficoltà della situazione, ha detto che si può eliminare".
Le parole di Alfano arrivano in risposta a quelle del ministro dell’Economia che aveva detto che diventa sempre più difficile trovare i 2,4 miliardi necessari ad abolire la seconda rata dell'Imu anche se – ha sottolineato successivamente – il governo farà il possibile.
"Abolire la seconda rata dell'Imu è un impegno che il governo del quale facciamo parte ha assunto con gli Italiani. Sono certo che così accadrà e che la nostra rappresentanza governativa e i nostri gruppi parlamentari si faranno garanti di questo accordo. Dare certezze alle famiglie in un momento come questo è fondamentale. Ora la massima determinazione del Pdl si concentrerà sul nuovo sistema di tassazione della casa e degli altri immobili che nella legge di stabilità all'esame del Senato è da rivedere. Le nostre proposte emendative si concentreranno particolarmente su questo fronte", ha dichiarato il presidente dei senatori del Pdl, Renato Schifani.
Saranno i Comuni a decidere – entro il 30 novembre – le aliquote Imu che dovranno poi comunicare entro il 9 dicembre. "Si fissano scadenze - affermano - senza fare i conti con quella fondamentale per i contribuenti: il 16 dicembre". Questo "a prescindere da altre incognite che aleggiano sulla seconda rata".

Commenta Stampa
di Erika Noschese
Riproduzione riservata ©