Politica / Salerno

Commenta Stampa

Lascia il ruolo di capogruppo consiliare del Pdl

Angri: dimissioni di Squillante da consigliere comunale


Angri: dimissioni di Squillante da consigliere comunale
04/08/2012, 09:26

ANGRI (SALERNO) - Il Direttore Generale dell’Azienza Sanitaria Locale Salerno, Antonio Squillante, si dimette da Consigliere Comunale ad Angri e da Capogruppo Consiliare del Pdl Angri.
Antonio Squillante, dopo aver accettato il mandato conferito dal governatore della Regione Campania Stefano  Caldoro, che lo ha nominato direttore generale dell’Azienda Sanitaria Locale del territorio salernitano, si dimette da consigliere comunale nella Città di Angri. Si tratta di una scelta dovuta e giusta, ma anche sofferta. Squillante, difatti, da un lato si rallegra ed è pienamente soddisfatto dell’importante compito che dovrà svolgere nell’opera di risanamento globale della sanità locale, dall’altro, tuttavia, saluta la sua "missione" tra i banchi dell’opposizione consiliare doriana non senza una vena di tristezza.
Il nuovo direttore generale Asl Salerno avrebbe potuto archiviare agevolmente e semplicemente questa parentesi di attivismo politico ad Angri, considerato l’onore e la rilevanza del nuovo impegno professionale e personale, invece non è stato così perché Squillante amava intensamente e profondamente la vita politica cittadina. Una passione che lo ha portato a non tirarsi mai indietro nel lottare per i valori e per le istanze del suo partito e del suo elettorato, e per la quale non si è mai sottratto alle relative e inevitabili responsabilità.
"Ieri mattina ho protocollato le mie dimissioni da Consigliere Comunale – spiega Antonio Squillante – avverto la necessità di impegnarmi esclusivamente e completamente nel ruolo di Direttore Generale dell’Asl Salerno, che dovrò ricoprire d’ora in avanti con dedizione e professionalità. Il mio nuovo impegno, comunque, prevede un’incompatibilità con le funzioni di consigliere comunale, per cui non potevo decidere diversamente. Darò tutto me stesso in questa nuova avventura, che rappresenta allo stesso tempo un onere e un onore".
La storia politica di Antonio Squillante sia in Provincia di Salerno sia al Comune di Angri testimonia ed evidenzia alcuni aspetti fondamentali del suo carattere: ovvero la sua tenacia, la sua costanza, e, soprattutto, la sua affidabilità.
Non si è mai adagiato sugli allori in qualità di consigliere comunale angrese, nonostante fosse già assessore provinciale, ed anche quando l’indizio di una nomina così importante è diventata sempre più concreto e reale, non si è mai “rilassato”, non ha mai fatto marcia indietro, di contro ha portato avanti la sua esperienza di consigliere di opposizione fino in fondo.
"Sono certamente onorato del ruolo che mi vedrà impegnato per il miglioramento e la restaurazione della sanità nella mia amata Provincia di Salerno - conclude il manager Squillante -, ma i cittadini angresi devono, comunque, sapere che ho lasciato con molto dispiacere e rammarico il mio ruolo tra i banchi dell’opposizione consiliare ad Angri. Sono fiero ed orgoglioso di aver rappresentato i miei concittadini in due anni e mezzo, è stata un’esperienza che mi ha arricchito e che mi ha dato tanto. Spero di essere riuscito anch’io a lasciare un buon segno nello scenario politico cittadino, il mio compito è stato sempre chiaro, anche se spinoso: fare opposizione a Mauri con forza e convinzione, ma con educazione, senza mancare mai di rispetto a nessun avversario politico. Angri e gli angresi occuperanno sempre un posto importante nel mio cuore".

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©