Politica / Regione

Commenta Stampa

Angri, mezza giunta provinciale all’apertura campagna elettorale di Squillante


Angri, mezza giunta provinciale all’apertura campagna elettorale di Squillante
08/03/2010, 13:03


ANGRI - In una Casa del cittadino di Angri affollatissima, ha preso il via ufficialmente domenica sera la campagna elettorale del candidato Sindaco Antonio Squillante. A sostegno di Squillante, erano seduti tra gli scranni della sala il Presidente della Provincia di Salerno, on. Edmondo Cirielli, gli assessori provinciali Ferrazzano (vicepresidente della Giunta), Romano, Ciccarone, Bellacosa e Iannone ed i consiglieri provinciali Odierna, Annunziata e D’Onofrio. In sala il consigliere regionale Pasquale Marrazzo, al quale il tavolo degli intervenuti ha tributato un lungo applauso per l’impegno profuso nelle ultime due legislature tra i banchi dell’opposizione. “Ho avuto modo di conoscere Antonio Squillante nella veste di direttore del Consorzio Farmaceutico dei Comuni di Mercato San Severino, Sarno e Battipaglia –ha esordito Giovanni Romano, Sindaco di Mercato San Severino e da assessore provinciale all’ambiente- e ne ho apprezzato da subito le doti di competenza, lealtà ed onestà intellettuale, che hanno portato il Consorzio ad essere l’unico in grado di ridistribuire piccoli utili ai Comuni che ne fanno parte per riutilizzarli nelle politiche sociali. Ho letto con attenzione il programma elettorale con cui si presenta a candidato Sindaco, e devo ammettere la sua onestà nel prevedere le difficoltà di gestione con grande senso di responsabilità, ma allo stesso tempo è determinato a fare di Angri una città condivisa, un termine nel quale racchiude un metodo ideale per ogni amministratore della cosa pubblica basato sulla partecipazione attiva dei cittadini in un momento in cui sempre minori sono le risorse economiche a disposizione dei Comuni e sul recupero delle vocazioni produttive. Angri è tra le dieci città più importanti della provincia di Salerno, e merita di essere risollevata dall’oscurantismo e dal decadentismo degli ultimi lustri, facendo leva anche sull’apporto del Presidente Cirielli e della Giunta provinciale. Sono convinto che con l’elezione di Antonio, Angri tornerà ad essere la città locomotiva dell’Agro!”. Anna Ferrazzano ha definito Squillante “la punta di diamante della giunta per le sue delicatissime deleghe”. “Ho imparato la politica del fare dal Presidente Cirielli –ha esordito un emozionato Squillante- voglio che Angri sia patrimonio di tutta la cittadinanza, e per questo sto incontrando imprenditori, casalinghe, giovani, chiedendo di affrontare e risolvere insieme i problemi della città. Una città che ha voglia di guardare al futuro, ma vuole speranze concrete, che poggino sul ritorno alla normalità perduta da anni di malgoverno”. Ammette il suo sogno: “Che un giorno gli angresi possano tornare a dichiarare pubblicamente l’orgoglio di essere Angresi, potendo nuovamente vivere in una città bellissima!” Ai giovani angresi “creiamo le condizioni, insieme a Provincia e Regione, affinché non siano più costretti ad andare via, incentivando i giovani imprenditori ad incrementare occupazione e sviluppo territoriale”. E conclude con uno slogan: “Sono convinto che tutti insieme riusciremo a far rinascere Angri”. “Normalità, futuro e guardare in positivo”: sono questi i tre punti programmatici con i quali il Presidente Cirielli ha lanciato la volata ad Antonio Squillante Sindaco di Angri. “Antonio è una persona semplice, umile e di grandi qualità, capace di dare il proprio contributo di rinascita alla Provincia come al Comune, per cancellare il malgoverno del centrosinistra fatto di clientele e raggiro degli elettori, e far rinascere la speranza nelle giovani generazioni con una gestione accorta e propositiva del danaro pubblico”. “In otto mesi ha messo ordine al disastrato bilancio della Provincia, e sono sicuro che trasferirà le stesse competenze e la stessa abnegazione per il bene della sua città, che in 150 anni aveva il primato di creare più occupazione rispetto agli altri Comuni dell’Agro, e negli ultimi 20 anni ha registrato una flessione incredibile, complice il binomio adottato dal centrosinistra del Tassa e spendi”.
“Antonio Squillante -ha concluso Cirielli tra gli applausi- è il Sindaco che merita la città per assicurare un futuro più roseo ai tanti giovani di questa terra”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©