Politica / Napoli

Commenta Stampa

Anm, migliorano i conti: perdite scese a 1,2mln di euro -video

Manzo: "Risultato straordinario, prosegue risanamento"

.

Anm, migliorano i conti: perdite scese a 1,2mln di euro -video
23/10/2018, 13:59

NAPOLI - Dopo i tagli migliorano i conti e le perdite scendono a 1,2 milioni di euro: è questa, in sintesi, la fotografia dei conti dell’Anm, l’azienda napoletana mobilità, che chiude il bilancio 2017, come dicevamo, con soli 1,2 milioni di perdite, rispetto ai 54 milioni del rendiconto 2016 approvato a fine settembre.

Un segnale, questo, positivo e incoraggiante al tempo stesso, in vista del’udienza in Tribunale di domani sul concordato fallimentare.

Il risanamento dell’Anm è entrato nel vivo proprio l’anno scorso, ovvero da quando ha assunto la guida di Napoli Holding, in veste di amministratore, Amedeo Manzo che, con caparbietà, ha portato avanti il piano di rilancio dell’azienda trasporti, con il contributo del nuovo manager Nicola.

Come conferma lo stesso Manzo, si è lavorato su più fronti.

Partendo innanzitutto dal recupero delle risorse: negli ultimi giorni sono stati recuperati 2,7mln di euro sui costi della procedura del concordato che, dopo studi approfonditi, sono stati rinviati sui bilanci successivi alla presentazione della domanda di concordato.

L’assemblea dei soci si è riunita non più tardi di ieri per discutere e approvare il rendiconto 2017, con una seduta ad oltranza: “Un risultato straordinario – commenta l’amministratore di Napoli Holding, Amedeo Manzo – con la perdita che passa da 54mln a 1,2mln di euro. Il processo di efficientamento, che manifesterà ancora più ampi risultati nel bilancio 2018, continua dunque con puntualità”. 

Segnali positivi registrano tutte le voci di bilancio. Migliorano le entrate, con ben 47mln di euro incassati dai biglietti, di cui 34mln di euro dal ticket aziendale corsa singola e 13mln di euro dal biglietto integrato del Consorzio Unico Campania. Impennata per l’Alibus, la navetta che collega Porto, Stazione e Aeroporto, che segna un più 49% sul 2016. L’anno scorso ha fruttato all’Anm 3,7mln di euro, rispetto ai 2,4mln di euro del 2016 ed ai 2mln di euro del 2015. L’evasione resta alta, però, attestandosi attorno al 35% per il biglietto integrato. Mentre le contravvenzioni elevate sono state in totale 36mila, di cui ben 4.800 pagate a bordo. Ridotte anche le spese, con tagli agli sprechi e riorganizzazioni dei servizi.

L’approvazione del bilancio 2017 rappresentava l’ultimo step chiesto dal tribunale fallimentare nei rilievi al piano concordatario.

Tra le criticità sollevate a luglio c’era la mancanza dei due rendiconti 2016 e 2017.

Rendiconti che sono strati approvati dall’assemblea dei soci, complice il brillante lavoro dell’amministratore di Napoli Holding Amedeo Manzo.

Adesso si può dire che c’è un quadro chiaro e corretto sullo stato dei conti della società

Commenta Stampa
di Emilio di Cioccio
Riproduzione riservata ©