Politica / Regione

Commenta Stampa

Anna Rea: "Buoni i nuovi progetti per lo sviluppo campano"


Anna Rea: 'Buoni i nuovi progetti per lo sviluppo campano'
01/02/2011, 14:02

NAPOLI -  “E’ di queste proposte concrete e di nuovi progetti che hanno bisogno Napoli e la Campania, adesso è necessario solo capire come le ipotesi possano trasformarsi in realtà. La UIL è pronta a fare la sua parte”. Queste le parole di Anna Rea, dopo l’annuncio di un “nuovo corso” per lo sviluppo della Regione, lanciato dal presidente Caldoro insieme a De Laurentis, patron del Napoli e Graziano, presidente degli industriali di Napoli.
“La UIL Campania, sottolinea Anna Rea, aspettava da mesi le linee strategiche da attuare per la crescita dei nostri territori, adesso, che “un’idea di sviluppo per la Campania” esiste, si apra un tavolo di confronto con le parti sociali e i diversi attori da coinvolgere: sarà davvero un piacere essere convocati non per delle dolorose vertenze, ma per partecipare a quel rilancio della Campania che il sindacato e i cittadini aspettavamo da tempo”.
“Bisogna delineare le strategie giuste, dice la Rea, visto anche le difficoltà di bilancio della regione e il rischio che corriamo di perdere i fondi strutturali se impossibilitati ad attuare il co-finanziamento. Il coinvolgimento dei privati è il giusto punto di partenza, dice il leader sindacale, che la UIL vedeva già di buon occhio proprio con Pompei, luogo di attrazione culturale mondiale.
“Pompei, Bagnoli, la Mostra d’Oltremare, il Porto di Napoli sono tutti punti nevralgici ed occasioni “mancate” di sviluppo che con la partecipazione dei protagonisti realmente interessati e con i necessari strumenti di investimento possono finalmente concretizzarsi in realtà economiche e culturali vincenti”.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©