Politica / Regione

Commenta Stampa

Anna Rea: no al balletto delle dimissioni


Anna Rea: no al balletto delle dimissioni
15/02/2011, 16:02

La Campania non merita il “balletto del mi dimetto o non mi dimetto”, ma reclama serietà e rispetto, visto i problemi che investono settori strategici come i trasporti e l’apparato produttivo, è quanto afferma Anna Rea, segretario generale della UIL Campania, a proposito delle dimissioni prima lanciate e poi congelate dall’Assessore ai Trasporti e alle Attività produttive, Sergio Vetrella. Non vogliamo entrare nel merito delle questioni di governo (regionale), ma la UIL Campania insieme agli altri sindacati è in attesa, da circa sei mesi, delle linee di sviluppo dell’apparato produttivo che l’Assessore Vetrella aveva annunciato. D’altronde, continua Rea, se non si individuano i settori in cui si intende investire per la crescita e lo sviluppo della Campania, non si può nemmeno definire una linea di spesa e, quindi, non si possono utilizzare al meglio le risorse che sono a disposizione.
Non vorremmo , conclude la leader della UIL Campania, che sui trasporti ciò che ha portato l’assessore alle dimissioni non sia solo una questione legata alle risorse ( in questo caso non potremmo che essere d’accordo con l’assessore, perché con più risorse nei trasporti, i benefici di servizi migliori e meno costosi andrebbero tutti a favore dei cittadini) ma piuttosto una mera questione di nomine, tipico atteggiamento di “bassa” politica.

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©