Politica / Parlamento

Commenta Stampa

ANTIDROGA DENUNCIA: PREZZI BASSI, DIFFUSIONE LARGA


ANTIDROGA DENUNCIA: PREZZI BASSI, DIFFUSIONE LARGA
12/11/2007, 18:11

Prezzi ridotti fino a dieci euro per una dose di cocaina, uso massiccio dell'eroina, boom delle droghe sintetiche tra i giovanissimi. L'eroina, in particolare, torna ad essere in Italia una droga di largo consumo, insieme a ecstasy e cannabis. E questo grazie anche a un'oculata politica di prezzo operata dalla criminalità organizzata. L'allarme viene lanciato a Napoli dalla Direzione centrale dei servizi Antidroga del ministero degli Interni.
Una proiezione a fine d'anno sui sequestri eseguiti tra ottobre 2006 e 2007, segnala un aumento del 64,5% per l' eroina, oggi più pura e meglio raffinata, del 214% per l' ecstasy, e del 1517% della cannabis. 
"In Italia è tornata l'eroina - ha spiegato Carlo Gualdi, direttore dei servizi antidroga - e il suo consumo è concorrenziale a quello della cocaina, anche perché ne sono cambiate le modalità di assunzione ed è venduta a prezzi più bassi. Ora è una grande minaccia". 
Grazie al crollo dei prezzi, la cocaina non è più una droga di nicchia, ma uno stupefacente di largo consumo. In Europa l'Italia è al quarto posto per il suo consumo, al primo si piazza la Spagna, principale porta d'ingresso.
Intorno al mercato degli stupefacenti, 'ndrangheta e camorra hanno ormai costituito network internazionali che arrivano fino all'Australia e all'Africa occidentale. Il potenziamento dell'attività investigativa è ormai una priorità.
(fonte: RaiNews24)

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©

Correlati

13/11/2007, 09:11

TIFOSERIE VIOLENTE, CHI SONO?