Politica / Regione

Commenta Stampa

Antonio Amato (PD): “referendum popolare contro l’allargamento della giunta”


Antonio Amato (PD): “referendum popolare contro l’allargamento della giunta”
04/08/2011, 14:08

«L’assurdo allargamento della giunta proposto da Caldoro comporta una modifica dello statuto regionale. Per questo, come previsto dalla legge regionale 19/2005, chiederemo che la stessa venga sottoposta a Referendum popolare» lo afferma il consigliere regionale del PD Antonio Amato «L’allargamento della giunta, al di là delle promesse di Caldoro, comporterà l’ennesimo innalzamento dei costi della politica. Una scelta che oggi appare del tutto scriteriata. Per questo faremo ricorso al referendum: come previsto dalla legge 19, a norma dell’articolo 123 della Costituzione, se un quinto dei consiglieri regionali chiederanno l’indizione del Referendum, che non prevede quorum, si sottoporrà questa scelta di Caldoro al vaglio popolare. Sono certo» prosegue Amato «che l’intera opposizione farà fronte comune e provvederà a portare avanti la battaglia per il “no all’approvazione” di questa legge. In consiglio» dice ancora il consigliere del PD «siamo già riusciti a fermare l’altra sconcezza proposta, quella che prevedeva anche la nomina di 2 sottosegretari. E’ inconcepibile che, mentre non si riesce a discutere leggi di fondamentale importanza come quelle sui beni confiscati o sui budget di salute, la primaria preoccupazione di Caldoro sia l’allargamento della sua giunta. Per risolvere conflitti interni e soddisfare la voglia di occupazione delle poltrone» conclude Amato «si produce l’ennesimo assalto alla diligenza, con il conseguente aumento della spesa pubblica, in spregio del grave momento di difficoltà che vive il nostro Paese e in particolar modo la Campania. Contro tutto questo chiederemo l’intervento diretto dei cittadini campani»

Commenta Stampa
di Redazione
Riproduzione riservata ©