Politica / Politica

Commenta Stampa

Il loro programma: autarchia e ritorno alla lira

Aperte le iscrizioni in Italia al partito neonazista "Alba Dorata"


Manifestazione di ALba Dorata in Grecia
Manifestazione di ALba Dorata in Grecia
12/11/2012, 17:08

TRIESTE - Non contento dei successi ottenuti in Grecia, il partito neonazista Alba Dorata apre anche una sua sezione italiana, per ora via web: basta andare sul sito www.albadorataitalia.com e mandare via e-mail i propri dati con il codice fiscale per ricevere, in pdf, la propria tessera. Naturalmente con tanto di campagna promozionale: chi presenta un socio, ha il 40% della quota che quest'ultimo versa. 
Il programma è basato su una autarchia di base: niente acquisti di materie prime dall'estero, al massimo si scambiano beni con beni, in un baratto. Inoltre addio all'euro o al dollaro: la moneta nazionale sarà la lira, che però verrà utilizzata solo per il mercato interno. E la moneta sarà legata alla produzione e alla quantità di manodopera presente. Il tutto naturalmente preceduto dalla nazionalizzazione della Banca d'Italia, che contribuirà all'espansione del mercato con l'emissione dei Titoli FIduciari dello Stato, che le imprese userebbero per pagare tra di loro i beni. 
Il responsabile per l'Italia è un ex di Forza Nuova della zona di Trieste, Alessandro Gardossi, che ha provveduto a registrare il partito e il sito nelle ultime due settimane.  

Commenta Stampa
di Antonio Rispoli
Riproduzione riservata ©