Politica / Politica

Commenta Stampa

Dopo una tre giorni con leader della competizione elettorale

Appello di Confindustria alla politica: “Ora servono i fatti”


Appello di Confindustria alla politica: “Ora servono i fatti”
15/02/2013, 18:41

MILANO – “Basta scontri e annunci, ora servono i fatti”. E’ l’appello alla politica lanciato da Confindustria. “Il nuovo governo deve darci una visione lunga di futuro, un'idea di Paese per la quale valga la pena anche di sostenere i sacrifici necessari. L'Italia – sottolinea Confindustria -  ha bisogno assoluto di verità, di parlare il linguaggio della condivisione e di un governo che sia in grado di compiere scelte concrete ed efficaci. La classe politica deve riconquistare con i fatti e la moralità la fiducia dei cittadini”.

Un impegno serio, dunque. Confindustria non si tira indietro e nel documento che stila, dopo la tre giorni con i leader delle forze politiche impegnati nella competizione elettorale, dichiara di essere pronta ad assumersi le proprie responsabilità: “Confindustria è pronta a sostenere senza preconcetti le scelte da fare in nome dell'interesse generale – si legge nel documento -  ma vigilerà e criticherà,  anche aspramente, chiunque disattenda gli impegni. Non permetteremo a nessuno di condannare il Paese al declino”.

L'associazione guidata da Giorgio Squinzi, poi, esprime soddisfazione per questi tre giorni di incontri. "Le forze politiche  - scrive - hanno dimostrato grande attenzione alle nostre proposte e hanno condiviso la consapevolezza che la crisi è ancora ben presente, aggressiva e non si può assolutamente abbassare la guardia. E' positivo che tutti abbiano riconosciuto la necessità che politica industriale e manifatturiero tornino centrali”

Commenta Stampa
di Rossella Marino
Riproduzione riservata ©